Ferrari, venduta la 365 GT4 2+2 di Niki Lauda: ecco la cifra

La vettura, appartenuta al pilota austriaco, è stata messa in vendita in un'asta online: ecco a quanto è stata acquistata

Ferrari 365 GT4 2+2 di Niki Lauda

Ferrari 365 GT4 2+2 di Niki Lauda - Foto credits @Dorotheum

Le auto storiche hanno sempre un fascino particolare, specie se firmate Ferrari, ma quando sono state guidate da personaggi leggendarie assumono un valore ancora superiore. E’ questo il caso della Ferrari 365 GT4 2+2 venduta dalla casa austriaca Dorotheum. A rendere così speciale questo esemplare del 1973 infatti c’è il fatto di essere appartenuta a Niki Lauda, campione del mondo di Formula 1 in due occasioni proprio con il Cavallino (nel 1975 e nel 1977).

Ad aggiungere prestigio a questa 365 GT4 2+2 c’è poi il fatto che a donarla al pilota austriaco sia stato il Drake dopo la firma per diventare pilota del marchio modenese: ecco quindi perchè è stata venduta all’asta a 207 mila euro.  

La storia della Ferrari 36 GT4 2+2 di Lauda

Inizialmente rifinita in grigio, questa Ferrari 365 GT4 2+2 è appartenuta a Niki Lauda fino al 1976, l’anno successivo al primo titolo mondiale in F1. La vettura è stata così venduta ad un importatore austriaco, cambiando diversi proprietari fino ai giorni nostri, così come la livrea che è stata riverniciata in rosso scuro. Per alcuni anni si sono infatti perse le tracce di questa Ferrari così speciale, tanto che il proprietario che ha deciso di metterla all’asta non sapeva inizialmente che questo esemplare era appartenuto a Niki Lauda. Una bella sorpresa che si è concretizzata anche in un ottimo riscontro di vendita.

Stemma Ferrari
Foto credits Getty Images | Joe Raedle

Una vettura particolare che avvicinava concettualmente più ad una berlina che ad una coupé. Le linee tese, gli spigoli vivi e il concetto di carrozzeria a due gusci contrapposti mutuato dalla 365 GTB4 Daytona erano soltanto alcuni dei tratti distintivi. Elementi che le valsero, agli esordi, una tiepida accoglienza di pubblico e critica alla presentazione al Salone di Parigi del 1972.

avatar autore

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti