Fiat 500: un simbolo dell’automobilismo italiano

Fiat 500 di colore nero su strada

Foto Shutterstock | Bobkov Evgeniy

La Fiat 500 è un’auto iconica, simbolo del Belpaese. Dal 1957 ad oggi, questo veicolo ha attraversato diverse fasi, ma ancora oggi rappresenta un veicolo al passo coi tempi. Ecco, allora, qualche accenno sulla sua storia e alcune curiosità sulla macchina che ha conquistato, e tutt’oggi conquista, migliaia di automobilisti di tutto il mondo.

La Fiat 500 è ancora oggi dal 1957, anno del suo debutto, un simbolo Italiano. Ma come è cambiata nel tempo fino ad arrivare ai giorni nostri, con il design che tutti conosciamo?

In genere quando si pensa ad una macchina italiana iconica, tutti, o quasi, pensano immediatamente alla mitica 500. La Fiat 500, infatti, può essere considerata l’auto simbolo degli italiani, grazie all’enorme successo che ha conquistato sin dal suo debutto in strada (il 4 luglio 1957). Si tratta di una macchina che, con il passare degli anni, ha saputo conquistare tantissime generazioni di italiani, e non solo.

Le origini del mito

Non tutti sanno che le origini della Fiat 500 risalgono a ben prima del 1957. Infatti, già nel 1936 venne prodotta la Fiat Topolino, che può considerarsi la prima 500 seppur molto diversa dal primo modello diffuso con questo nome. La Fiat 500, infatti, poteva vantare un motore posteriore raffreddato ad aria, nonché quattro ruote indipendenti. L’auto era progettata, inoltre, per il trasporto di due persone, ma dopo poco tempo venne modificata per il trasporto di quattro passeggeri. Nonostante il prezzo pensato per una platea ampia di automobilisti, in quel periodo 465 mila lire risultavano comunque una somma alta per i cittadini con uno stipendio medio di 90 mila lire. Dopo diverse versioni e modelli, caratterizzate principalmente da forme più spigolose e squadrate, nell’estate del 1975 la casa automobilistica decise di cessare la produzione della 500.

Dagli anni ’90 ad oggi

Negli anni ’90 la Fiat decise di produrre l’iconico modello, chiamando la vettura “Cinquecento“, questa volta scritta in lettere. Anche in questo caso, l’obiettivo era quello di mettere a disposizione dei consumatori un modello economico e compatto, adatto alla città.  Bisogna aspettare poi il 2007 per assistere ad un ritorno in strada della 500 inspirata al concept originale, dopo la presentazione al Salone di Ginevra nel 2004. La nuova versione ormai in circolazione da diversi anni, ha conquistato il cuore degli italiani grazie al connubio tra chic e modernità. Di recente, infine, la Fiat ha deciso di puntare sul futuro introducendo sul mercato la nuovissima 500 elettrica, ultima versione della storica macchina dai fari rotondi. Il suo enorme successo è confermato anche dal fatto che, specie negli ultimi anni, è piuttosto semplice trovare la Fiat 500 usata, il che conferma che sul mercato ci sono tantissime 500. Tutto quello che occorre fare è mettersi in contatto con una concessionaria o sceglierla presso rivenditori autorizzati online e trovare l’offerta migliore per acquistare un pezzo di storia italiana su 4 ruote.

Alcune curiosità sulla Fiat 500