Ford Kuga plug in hybrid: la prova su strada della ST-Line X

La prima Ford Kuga "alla spina" della nuova generazione ci ha entusiasmato per l'efficienza, qualche lacuna sul cambio automatico CVT

Ford Kuga plug-in hybrid

Con la terza generazione della Ford Kuga, basata sulla medesima piattaforma di Ford Focus, il SUV medio dell’Ovale Blu non solo è cambiato nelle forme, più slanciate e dinamiche, ma è diventata la Kuga più elettrificata di sempre, grazie alle declinazioni ibride, il diesel mild-hybrid e il plug-in hybrid, abbinato però al motore a benzina. In tal senso abbiamo avuto proprio il piacere di poter guidare la Ford Kuga plug in hybrid, in grado di percorrere circa 60 chilometri in modalità esclusivamente elettrica, garantendo costi di gestione davvero contenuti. 

Sotto il cofano? Il quattro cilindri benzina da 2,5 litri aspirato a ciclo Atkinson, non certo un motore sportivo, ma pensato per avere la massima efficienza e abbinato al cambio automatico a variazione continua CVT.

E poi c’è il motore elettrico, un sincrono a magneti permanenti alimentato dalla batteria agli ioni di litio da 14,4 kWh. La potenza combinata è di 225 cavalli, la coppia massima 200 Nm.

Ford Kuga plug-in hybrid in strada

Iniziamo subito a definire cosa si ha a disposizione con la versione ST-Line X di Kuga plug in hybrid da noi provata. Innanzitutto la ricerca del parcheggio e il sistema di parcheggio automatico, questione preziosa vista anche la ridotta visibilità posteriore.

Si trovano poi di serie la frenata automatica di emergenza con riconoscimento pedoni e ciclisti e allarme collisione, cruise control, fari full led con abbaglianti automatici, sistema keyless, sensori di parcheggio, ricarica cellulari wireless, clima bizona e mantenimento di corsia.

Con l’allestimento ST- Line X, si aggiunge inoltre una buona dose di sportività grazie ai cerchi in lega da 18 pollici, ai vetri oscurati e alla calandra a nido d’ape carbon look che fa il paio con i dettagli ST Line.

Ford Kuga plug in hybrid, come va in strada

La nuova Ford Kuga è essenzialmente più spaziosa, questione che avevamo già apprezzato durante la prova su strada della Kuga diesel mild hybrid. Rispetto al vecchio modello non c’è paragone. La spaziosità interna percepita è estrema.

Ford Kuga plug in hybrid interni

L’impostazione sportiva della ST-Line X è gradevole. Belli i sedili avvolgenti, i pedali sono in alluminio a vista e il volante ha la corona piatta in basso. I materiali sono di qualità. Molto bello il cruscotto digitale di 12,3” e l’head-up display. E poi c’è l’elegante plancia a sviluppo orizzontale e il display centrale di 8” dell’impianto multimediale Sync 3, sempre intuitivo da utilizzare e con una grafica pulita e piacevole.

Un SUV adatto ai lunghi viaggi ma gestibilissimo anche in città. Silenziosa e confortevole alle andature tranquille, questa Ford Kuga plug in hybrid ha un motore a benzina che quasi non si avverte.

Ford Kuga plug-in hybrid in ricarica

Fa un po’ strano vederla attaccata alla spina. Non eravamo proprio abituati. E adesso la possiamo caricare alle colonnine. Un pieno di ricarica impiega circa 4 ore. In modalità a zero emissioni si può arrivare a percorrere tra i 56 e i 60 chilometri con la batteria al 100% ed è possibile rigenerare energia in frenata e in rilascio. La risposta dell’acceleratore in modalità elettrica è immediata, un po’ meno quando entra la parte termica.

Lo scatto da 0 a 100 è in 9,2 secondi e la velocità massima è di 200 Km/h. Come detto appunto un motore che pensa prettamente all’efficienza.

Lo sterzo lo abbiamo trovato preciso anche nelle andature più elevate sebbene visto la mole di questo SUV (400 Kg in più rispetto al 1.5 EcoBoost) qualche rollio si possa percepire.

Il cambio CVT convince a metà. Spesso è poco “empatico” e non è molto reattivo. Soprattutto anche nella modalità di guida “Sport” non è leggiadro nelle cambiate.  

Quanto consuma Ford Kuga plug in hybrid

Ford Kuga plug in hybrid dati di ricarica

Siamo sinceri. L’ibrido plug-in ha grossi vantaggi lato consumi quando la batteria è carica. In modalità “ibrida”, quindi con batteria a zero e sola ricarica in frenata, si hanno dei consumi da diesel.

Evidente quanto per sfruttare al meglio questo SUV in modalità ibrido plug sia necessario avere la possibilità di ricaricare ogni giorno nel proprio box. Troppo pochi altrimenti i 50-60 Km a disposizione in modalità ibrido plug in se si devono sfruttare le colonnine.

Usufruendo quindi sapientemente delle potenzialità della tecnologia ibrida plug in i consumi della Kuga sono eccelsi. Parliamo di 1,4 litri di benzina ogni centro chilometri.

Ford Kuga plug-in hybrid

Mentre con solo motore a benzina e energia elettrica dalle fasi di rilascio e frenata abbiamo realizzato come da lettura computer di bordo 20,7 Km percorsi al litro.

Di listino la nuova Ford Kuga Plug-in Hybrid parte da 38.250 euro, mentre l’allestimento ST-Line X da 42 mila euro. Il modello beneficia dell’Ecobonus da 3.500 euro, che sale a 6.500 euro se si rottama una vecchia auto. Diciamo pure che la ST-Line X ha un buon rapporto qualità/prezzo.

Parole di Riccardo Mantica

Nell’editoria online dal 2001 quando scrivere per il web era una chimera. Pubblicista dal 2005, blogger per caso nel 2010, ha vissuto l’avvento del web 2.0 e dei social network condividendone gioie e dolori. Le passioni coltivate negli anni per sport, motori e tecnologia sfociano oggi anche nel panorama della mobilità sostenibile. Il motto preferito? Guardare sempre avanti senza dimenticare il passato. Stay tuned!