Ford Pro Electric SuperVan, al Goodwood l'estremo da 2.000 CV che non ti aspetti

Con le sue elevate prestazioni, il SuperVan elettrico è un concept a emissioni zero ispirato al nuovo E-Transit Custom

Ford Pro Electric SuperVan

Al Goodwood Festival of Speed 2022 Ford cala un asso. Decisamente singolare. Un super Van estremo. Un concept a emissioni zero ispirato al nuovo E-Transit Custom, per mostrare le peculiarità digitali ed elettriche della gamma Ford Pro. E’ il Ford Pro Electric SuperVan.

A supportarlo ci sono ben quattro motori elettrici, una batteria da 50 kWh raffreddata a liquido e un sistema di controllo su misura producono circa 2.000 CV per un’accelerazione da 0 a 100 km/h inferiore ai 2 secondi.

Le prestazioni di un telaio appositamente costruito e pronto per scendere in pista, con componenti del recente E-Transit Custom, la prima versione completamente elettrica del van più venduto in Europa, sono integrate con la tecnologia SYNC di Ford che utilizza un touchscreen che si rifà alle vetture dell’Ovale Blu e che vanta funzionalità aggiuntive per controllare le capacità uniche del SuperVan elettrico.

Ford Pro Electric SuperVan, un ritorno dal passato

In realtà il primo SuperVan di Ford era stato svelato nel 1971 e presentava un motore centrale, proveniente dalla Ford GT40 vincitrice a Le Mans, utilizzato per creare un Transit Mk. 1 diverso da tutti gli altri.

La stessa formula fu ripresa e ulteriormente sviluppata per il SuperVan 2. Una versione in fibra di vetro della carrozzeria del Transit Mk. 2 fu applicata alla monoscocca e al V8 Cosworth da 590 CV dell’auto da corsa C100 di Ford.

Questo veicolo è poi rinato come Transit Mk. 3, versione aggiornata del SuperVan 3, alimentato da un motore Cosworth HB da 650 CV condiviso con le auto di Formula 1 dell’epoca.

La costruzione di questo concept sportivo combina il pianale dell’E-Transit Custom con un telaio in acciaio e pannelli di carrozzeria in materiale composito leggero.

E all’interno com’è fatto?

Ford Pro Electric SuperVan ha quattro motori elettrici

L’interno del SuperVan elettrico di Ford Pro comprende una gabbia di sicurezza completa e sedili da corsa conformi agli standard FIA per la sicurezza, oltre a un grande schermo touchscreen SYNC, preso direttamente dai veicoli di produzione Ford come la Ford Mustang Mach-E, che controlla i sistemi avanzati di connettività e infotainment.

All’occorrenza, il conducente può prendersi una pausa dalla guida, trovare un caricabatterie, connettersi al WiFi e fare chiamate, il tutto tramite lo schermo del SYNC.

Il touchscreen consente anche di controllare le modalità di guida selezionabili che adattano coppia, frenata rigenerativa e risposte ai comandi del SuperVan elettrico, ai diversi scenari di guida:

  • Road – per i rari casi di guida “normale”
  • Track – per bilanciare velocità e curve in pista con pneumatici slick da competizione
  • Drag – per la massima accelerazione su pista con pneumatici radiali da gara
  • Drift – per derapate spettacolari, dimostrazioni di agilità e guida sulla neve
  • Rally – per prestazioni ottimali in prove di rally su asfalto e ghiaia con pneumatici speciali
Ford Pro Electric SuperVan al Goodwoow Speed 2022

Un’ulteriore messa a punto delle prestazioni è garantita da un pacchetto elettronico che comprende il controllo della trazione, il launch control, il limitatore di velocità in corsia box e la frenata rigenerativa a tre stadi per restituire energia alla batteria, simile alla funzione “L Mode” di E-Transit.

A bassa velocità, la modalità Eco mantiene i motori a un’efficienza ottimale e aumenta al massimo la frenata rigenerativa. Per la massima velocità, il pulsante E-Boost mette a disposizione del conducente un aumento temporaneo della potenza e della coppia. Questa nuova funzione frena completamente un asse mentre fa girare l’altro, creando impressionanti burnout sull’asse anteriore o posteriore che aiutano a pulire e riscaldare i pneumatici prima delle corse.

Parole di Riccardo Mantica

Nell’editoria online dal 2001 quando scrivere per il web era una chimera. Pubblicista dal 2005, blogger per caso nel 2010, ha vissuto l’avvento del web 2.0 e dei social network condividendone gioie e dolori. Le passioni coltivate negli anni per sport, motori e tecnologia sfociano oggi anche nel panorama della mobilità sostenibile. Il motto preferito? Guardare sempre avanti senza dimenticare il passato. Stay tuned!