Heritage Hub: viaggio nella storia di Fiat, Lancia e Abarth

Il museo aprirà le proprie porte ai visitatori per far scoprire la storia di tre dei marchi storici dell'auto italiana: ecco tutte le info

Heritage Hub

Heritage Hub - Foto credits Stellantis press

La storia di Fiat, Lancia e Abarth, tre dei marchi storici dell’automobilismo italiano, si apre al pubblico. L’Heritage Hub di Stellantis,in collaborazione con il Comune di Torino e al Museo Nazionale dell’Automobile, è pronto ad accogliere i visitatori con due visite guidate al giorno, una al mattino e una al pomeriggio, della durata di circa due ore.

Lo spazio, al quale si potrà accedere dalla Porta 31 del comprensorio industriale di Mirafiori (via Plava, 80 a Torino), sarà accessibile nelle giornate di mercoledì, venerdì e sabato mentre i biglietti per le visite sono già acquistabili online sul sito web del Mauto.

In mostra oltre 300 vetture e auto storiche

L’Heritage Hub del Gruppo Stellantis, che si sviluppa in uno spazio espositivo di circa 15.000 mq, rappresenta la “casa” della collezione storica dei marchi automobilistici di origine torinese. Una scelta non casuale visto che lo spazio è stato per oltre trent’anni il centro attivo di produzione dedicato alla meccanica. In questo contesto è ospitato un patrimonio di oltre 300 vetture che racconta la storia di uno dei principali costruttori del mondo dell’auto con 64 vetture storiche divise in 8 diverse aree tematiche.

Heritage Pub, la storia di Lancia Fiat e Abarth
Heritage Pub, la storia di Lancia Fiat e Abarth – Foto credits Stellantis media

Oltre alle vetture Fiat e Lancia sono in mostra esemplari selezionati dei marchi Alfa Romeo, Autobianchi e Jeep mentre non mancano le particolarità, come l’area dedicata a 16 vetture storiche Fiat dell’Arma dei Carabinieri: dalla 600 Multipla alla Panda, passando per le 1100 e le Campagnola con una selezione che copre un arco temporale di quasi mezzo secolo, evidenziando le profonde radici di una collaborazione che è tuttora saldamente attiva.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti