Il miglior pit stop della storia, mai visto nulla del genere: il video è da insegnamento alla Ferrari

Oggi vi parleremo di un evento che sconvolse la F1, che vide un team dominare la scena anche ai box. Immagini da urlo.

In casa Ferrari c’è bisogno di fare un netto passo in avanti sotto alcuni aspetti per poter tornare a lottare per il mondiale, e ciò vale sia per il comparto tecnico che per la squadra. Gli errori di strategia a volte sono ancora evidenti, anche se in quel di Singapore la Scuderia modenese ha lavorato al meglio, così come Carlos Sainz che ha riportato la Rossa al successo dopo 434 giorni di digiuno.

Ferrari deve imparare
Ferrari pit-stop di Carlos Sainz a Singapore (ANSA) – Allaguida.it

I pit-stop sono molto importanti durante la gestione della corsa, ed in questi casi, occorre evitare ogni minimo errore. Ai tempi di Michael Schumacher, la Ferrari aveva vinto diversi mondiali grazie alla superiorità dei suoi meccanici, che però nel corso del tempo è venuta meno. Oggi vi parleremo di una delle soste ai box più assurde di sempre, da cui va preso esempio.

Ferrari, ecco da chi deve prendere esempio

I pit-stop sono dunque un qualcosa di fondamentale nella F1 odierna, e rispetto al passato, la Ferrari non è più il riferimento assoluto nelle soste ai box, anche se il 2023 ha messo in mostra dei passi in avanti rispetto allo scorso anno. La regina della pit-lane è senza dubbio la Red Bull al giorno d’oggi, con diversi cambi gomme che sono stati effettuati addirittura sotto i 2 secondi di tempo, un qualcosa di pazzesco.

Mercedes pit-stop che record
Mercedes pit-stop in Cina nel 2019 (ANSA) – Allaguida.it

Tuttavia, il pit-stop più clamoroso dei tempi moderni è sicuramente quello fatto in casa Mercedes nel 2019 al Gran Premio della Cina, quando Lewis Hamilton e Valtteri Bottas, che erano davanti a tutti, vennero richiamati insieme, nello stesso giro. In queste situazioni, di solito si rischia di commettere errori e di perdere tempo, ma qui invece le cose andarono alla perfezione.

Mentre si trovava sul lungo rettilineo opposto ai box, al primo posto in gara, Hamilton fu richiamato dentro dalla squadra, e poco dopo avvenne la medesima cosa con Bottas. Le gomme Dure furono sostituite alla perfezione con delle Medie nuove, ed entrambe le soste impiegarono circa soli tre secondi, permettendo alle frecce d’argento di tornare in pista ancora davanti a tutti. Nel video qui postato, caricato sul canale YouTube Umut Tavsan“, potrete ammirare al meglio questo capolavoro.

 

Impressionante notare come, non appena Hamilton riparta, arrivi Bottas, senza perdere tempo visto che il sette volte campione del mondo aveva appena liberato la piazzola. La Ferrari tentò di fare una cosa di questo tipo pochi mesi dopo, nell’atto finale della stagione ad Abu Dhabi, ma il risultato fu pessimo.

Infatti, Charles Leclerc e Sebastian Vettel entrarono insieme, ma il tedesco subì un ritardo a causa di un problema di fissaggio di una delle gomme. Proprio per questo motivo, c’è da dire che il Cavallino deve ancora crescere su alcuni aspetti per poter pensare di battagliare con i grandi ad ogni livello, altrimenti il mondiale resterà per sempre un sogno irraggiungibile. C’è bisogno di tornare ai livelli degli anni Duemila e di farlo in fretta.

Impostazioni privacy