In California prenderà il via un servizio di robotaxi

La società della General Motors ha ricevuto l'autorizzazione per avviare il primo servizio di robotaxi senza conducente: al via la sperimentazione in California

Robotaxi senza conducente

Foto Instagram | @Cruise

Il primo servizio di robotaxi senza conducente prenderà il via in California. Cruise sta per avviare un programma pilota di trasporto passeggeri con auto a guida autonoma senza la necessità che dentro sia presente un conducente pronto a intervenire in caso di emergenza. Durante la sperimentazione, al passeggero non verrà addebitato alcuno costo. Lo ha annunciato la California Public Utilities Commission.

Leggi anche: ZOOX, LA STARTUP DI AMAZON PRESENTA IL SUO ROBOTAXI

Cruise avvia il trasporto passeggeri senza conducente

Oltre a fornire gratuitamente il servizio, Cruise sarà tenuta a presentare rapporti trimestrali alla CPUC in merito ai progressi del progetto e alle eventuali criticità riscontrate. Dal concepimento dei robotaxi a oggi, Cruise è stata la prima società a ricevere l’autorizzazione per avviare un programma senza conducente in California. Sono diverse le case automobilistiche autorizzate a testare i loro veicoli a guida autonoma sulle strade, ma soltanto Cruise potrà fornire un servizio di trasporto passeggeri, senza conducente all’interno dell’abitacolo.

La notizia è ufficiale: al via la sperimentazione in California

Dopo le indiscrezioni che si erano susseguite nel corso degli ultimi mesi, la notizia è stata ufficializzata. Già verso la metà di maggio, la General Motors aveva annunciato di aver fatto richiesta per avviare un servizio di robotaxi senza conducente sulle strade di San Francisco, dove le sue vetture con pilota automatico hanno già percorso circa 3,2 milioni di chilometri. Dopo aver ottenuto il via libera da parte del California Department of Motor Vehicles.

Cruise è la prima a offrire questo servizio per trasporto passeggeri

In realtà, la prima società ad aver ottenuto il via libera per le sue vetture a guida autonoma senza conducente è stata Nuro, che si occupa di consegne, ma non di trasporto passeggeri. Per questo motivo, l’autorizzazione concessa a Cruise costituisce un unicum, un primo passo verso un nuovo orizzonte della mobilità, un ulteriore tassello della ambiziosa strategia della casa automobilistica, che punta a offrire questo servizio in diverse città.

Parole di Linda Pedraglio

Mi chiamo Linda Pedraglio. Sono nata e cresciuta in un piccolo paese vicino al lago di Como, ma, fra studio e lavoro, ho avuto modo di vivere città diverse: l’Erasmus a Helsinki, gli anni dell’università a Milano, il corso di giornalismo a Firenze. Sogno una piccola casa sul lago, piena di libri, che sono il mio affaccio sul mondo, e un orto di pomodori e peperoncini. Attualmente, collaboro con Alanews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection, dove mi occupo di donne, salute e benessere, con qualche incursione nel percorso di emancipazione femminile.