Jaguar C-Type 70 Edition, la storia torna attuale

Nel 2023 Jaguar festeggerà settanta anni esatti da quando la sua C-Type riuscì a dominare la 24 Ore di Le Mans piazzandosi al primo, secondo, quarto e nono posto battendo anche il record di velocità media sul giro.

Era il 1953 e adesso, proprio per celebrare questa ricorrenza dopo aver già omaggiato la vittoria del 1998 con la F-Pace SVR, Jaguar ha voluto lanciare la nuova C-Type Continuation 70 Edition, serie speciale della sportiva britannica prodotta in soli due esemplari.

Le caratteristiche dei due modelli

Due modelli speciali che nasceranno nell’impianto della divisione Classic Works a Coventry e che richiederanno 3.000 ore di manodopera specialistica ciascuno. Ogni 70-Edition verr√† venduta ad un prezzo di 1,5 milioni di sterline, il corrispondente di circa 1,7 milioni di euro, ed √® stata allestita con finiture e colori evocativi, un badge smaltato in argento realizzato a mano dalla gioielleria Deakin & Francis, cuciture e ricami ‚Äú70 Edition‚ÄĚ oltre a inserti tondi dipinti riportanti il numero di gara 70. Le due vetture¬†saranno diverse¬†tra di loro: mentre la prima si presenta con un‚Äôesclusiva colorazione Verbier Silver con interni in pelle Cranberry Red, la seconda √® un tributo alla vittoriosa C-type XKC051 ed √® stata rifinita con i colori British Racing Green del Works Team e con interni in pelle Suede Green.

Jaguar C Type 70 Edition
Jaguar C Type 70 Edition – Foto credits Jaguar press

Ad accomunare i due modelli, invece, ci sono lo specifico alloggiamento per la chiave e un’esclusiva placca sul cruscotto, entrambi realizzati sempre dalla gioielleria¬†Deakin & Francis,¬†azienda che vanta oltre 230 anni di attivit√† nel settore e rappresenta la pi√Ļ antica gioielleria manufatturiera d‚ÄôInghilterra. Il motore che spinge questa edizione speciale della C-Type Continuation, nascosto sotto al corpo vettura realizzato in alluminio, √® un¬†3,4 litri con sei cilindri in linea¬†che ha richiesto nove mesi per la sua costruzione: il risultato di questo duro lavoro si materializza in un‚Äôunit√† √® dotata di tripli carburatori Weber 40DCO3 meticolosamente rinnovati, che producono complessivamente 220 CV di potenza pronti ad essere sprigionati.