Kia consegna spesa a domicilio, ecco l'operazione #italiakiama

La casa coerana offre il proprio contributo concreto per il sostegno agli over 65 isolati e alle persone in difficoltà fino a dopo Pasqua

consegne a domicilio di Kia con #italiakiama

Kia consegna spesa a domicilio. Con l’isolamento per contenere il contagio da coronavirus le persone sono state costrette a stravolgere la propria quotidianità e la fascia di popolazione più debole è quella che ha pagato il dazio maggiore. In primis per l’approvvigionamento dei beni di prima necessità. Prendendo atto di questa situazione, Kia si è fatta promotrice, mettendo a disposizione vetture per portare a casa dei più bisognosi la spesa. E’ partita l’operazione #Italiakiama, la piattaforma di solidarietà per la consegna a domicilio della spesa per anziani e persone con disabilità.

Continua a leggere

Continua a leggere

La casa coreana ha deciso di offrire il proprio contributo per il sostegno agli over 65 isolati e alle persone in difficoltà. Il servizio sarà attivo a Milano e Opera, con la possibilità di poterla poi estendere ad altre città. Grazie all’impegno di Kia Supermercato24, Centro Servizi Volontariato e Comune di Milano, sarà possibile, per over 65 o chi soffre di patologie, ricevere la propria spesa direttamente a casa. Le vetture utilizzate sono Kia Niro ed XCeed, affidate agli operatori di CSV Milano, il Centro di Servizio per il Volontariato – città Metropolitana di Milano, che collabora con i Comuni di Milano e Opera, e con le associazioni del territorio che opereranno nelle consegne grazie ai loro volontari.

Come funziona il servizio di consegne a domicilio di Kia

Per usufruire del servizio di consegne a domicilio di Kia non bisogna far altro che contattare il centralino del Comune di Milano allo 02 0202. Mentre nel caso di residenti a Opera,  il numero da comporre è lo 02 53007. L’ordine potrà essere fatto, a partire da oggi, direttamente sul portale (www.italiakiama.it), oppure al telefono con un operatore. Il pagamento potrà essere effettuato in due modi: online, tramite carta di credito, o direttamente al volontario che consegnerà la spesa.

Abbiamo voluto muoverci subito, abbattere le barriere temporali che normalmente richiede un progetto di queste dimensioni: a fare la differenza è stata la voglia di tutte le parti in causa di fare qualcosa di concretospiega Giuseppe Bitti, amministratore delegato di Kia Motors Company Italy -. Tra tutti noi in azienda ci siamo chiesti cosa avremmo voluto sentirci dire da una casa automobilistica in un momento difficile come questo e penso che #italiakiama sia una di quelle risposte inaspettate che alimentano la speranza. Inoltre allargheremo la partecipazione al progetto a tutti i dipendenti facendoli parte attiva con un call center di supporto per quegli utenti in difficoltà con l’utilizzo dei mezzi informatici’‘.

Continua a leggere

Continua a leggere

Parole di Riccardo Mantica

Nell’editoria online dal 2001 quando scrivere per il web era una chimera. Pubblicista dal 2005, blogger per caso nel 2010, ha vissuto l’avvento del web 2.0 e dei social network condividendone gioie e dolori. Le passioni coltivate negli anni per sport, motori e tecnologia sfociano oggi anche nel panorama della mobilità sostenibile. Il motto preferito? Guardare sempre avanti senza dimenticare il passato. Stay tuned!

Da non perdere