La Renault clio giapponese ha già convinto tutti: altissima qualità e prezzi più bassi, farà furore in Italia

Parlando di re-branding, ma quanto è stata intelligente questa mossa di un brand giapponese? I clienti sono davvero al settimo cielo, tutti la vogliono guidare. 

Chi ci segue da tempo lo sa già, il fenomeno del re-branding è la base dell’automobilismo moderno e consente alle case di risparmiare moltissimi soldi e tempo per progettare nuovi esemplari: quando una vettura già esistente viene modificata per essere venduta da un altro brand, ecco che il marchio risparmia una quantità non indifferente di soldi in spese di progettazione per un modello.

Renault Clio giapponese mitsubishi colt
Nuova Renault Clio, ecco la versione speciale (Renault Media) – Allaguida.it

Oggi parleremo di uno degli esempi migliori di questo processo, avvenuto in Giappone e risultato in un grande successo per un modello che non si vedeva sul mercato ormai da anni. Stiamo parlando della Mitsubishi Colt, un tempo una delle auto di punta del marchio nipponico ma da tempo, sparita dalla circolazione dopo più generazioni di successo.

La produzione dell’auto si era fermata nel 2012 alla sesta generazione, dopo tanti successi che avevano spinto i clienti del marchio a chiedere che il mezzo tornasse in vendita. I tempi sono ora maturi per il ritorno del modello secondo la casa giapponese che ha preso spunto da un’utilitaria altrettanto – se non di più – famosa per questo grande ritorno.

Non solo una Clio camuffata

La nuova generazione della Mitsubishi Colt che è la settima per la precisione è davvero simile alla Renault Clio con cui condivide la base, il telaio e tanti dettagli. Le uniche differenze apprezzabili includono il frontale, ridisegnato e ovviamente con il logo della casa giapponese ben visibile sul cofano. Dal punto di vista stilistico però, l’auto è una Clio in tutto e per tutto.

mitsubishi Colt 2024
La nuova Colt ci ricorda molto un’altra auto (Daily Motion) – Allaguida.it

La grande novità semmai riguarda la motorizzazione dell’auto che si può ordinare con il classico tre cilindri proposto dalla casa o con un inedito propulsore ibrido che fa uso di una batteria da 36 kilowatt che consente all’auto una certa autonomia anche in modalità elettrica alle basse velocità. Queste caratteristiche consentono all’auto di inserirsi alla perfezione sul mercato moderno.

L’auto ha un costo previsto sul mercato di circa 18mila Euro, centinaia di Euro in più o meno, dipende molto dalla versione e soprattutto dalla dotazione di serie che volete montare a bordo. L’auto insomma è ben più di una Clio rimaneggiata e siamo sicuri che riporterà questo amato modello ai vertici della classifica delle auto più vendute in men che non si dica.

Impostazioni privacy