La safety car va a muro, clamoroso in pista: l’episodio è surreale

Un evento del tutto clamoroso è avvenuto in questi giorni, ed ha visto come protagonista la safety car. Ecco come sono andate le cose.

La Safety Car è un mezzo di sicurezza che è ormai presente in tutte le gare del mondo del motorsport, ed il suo debutto in F1 risale esattamente a mezzo secolo fa. L’esordio, infatti, avvenne al Gran Premio del Canada del 1973, disputato sul tracciato di Mosport, pochi anni prima dell’introduzione del circuito attuale, ovvero quello di Montreal. Si trattava di una Porsche 914, mentre ora le auto sono ben diverse.

Nel Circus troviamo l’alternanza tra Mercedes ed Aston Martin, ma non è la Safety Car della massima formula la protagonista di ciò che vi stiamo per raccontare. Infatti, si tratta della vettura di sicurezza del campionato tedesco DTM, che lo scorso fine settimana ha disputato il proprio appuntamento del Nurburgring. L’auto di sicurezza è finita fuori dalla pista, in una scena che non si era mai vista prima.

Safety Car, l’incredibile episodio nella gara del DTM

Nello scorso fine settimana, sul tracciato del Nurburgring ha corso il DTM, il vecchio campionato tedesco dedicato alle vetture di turismo, che oggi è invece una serie in cui sono impegnate le auto GT3. Un fatto clamoroso è avvenuto prima della partenza di Gara 1, con la Safety Car che è andata duramente a sbattere alla prima staccata, la Haug-Haken.

Safety Car sbatte nel DTM
Safety Car sbatte molto duramente (YouTube) – Allaguida.it

Uno spettatore ha pubblicato il video sul canale YouTube I am Groot“, e si vede benissimo come la Cupra Formentor, che è la vettura di sicurezza ufficiale, abbia perso il controllo in staccata, finendo duramente contro le barriere di protezione. Pare che la Safety Car abbia sofferto un problema ai freni, ed è anche la cosa più plausibile considerando che l’esperienza di chi la guida, in questi casi, rende praticamente impossibile l’errore, soprattutto in un punto come quello.

Si è trattato di un episodio davvero surreale, e nella dinamica, ci ha ricordato un brutto incidente che accadde in F1 nel 2005. All’epoca, la vittima fu Kimi Raikkonen, che a bordo della sua McLaren-Mercedes aveva appena iniziato l’ultimo giro, mentre era al comando della gara. Il finlandese subì la rottura della sospensione anteriore destra a causa di un pneumatico usurato che aveva fatto collassare l’ammortizzatore, spedendolo fuori pista a 300 km/h. Il finnico cedette così la vittoria alla Renault di Fernando Alonso, con il quale si stava giocando il titolo mondiale.

Tornando a quanto accaduto nel DTM, è giusto sottolineare come gli occupanti della vettura di sicurezza non abbiano riportato danni fisici. Per quello che riguarda le gare del week-end, in Gara 1 il successo è andato al nostro Mirko Bortolotti, al volante della splendida Lamborghini Huracan del team SSR Performance. In Gara 2, invece, ad imporsi ci ha pensato Maximilian Paul, anche lui al volante di una vettura della casa del Toro. Si è trattato di un vero e proprio record, visto che con la sua affermazione sotto la pioggia, nelle prime otto gare del DTM abbiamo avuto otto vincitori di versi. Lo spettacolo è assicurato.

Impostazioni privacy