Lexus RZ diventa un'opera d'arte per la Milano Design Week

Il brand giapponese è presente alla Milano Design Week con un'opera d'arte ispirata al SUV della casa nipponica

Lexus Milano Design Week

Lexus Milano Design Week - Foto credits Lexus

Lexus RZ, alla Milano Design Week 2022, si trasforma in opera d’arte con le linee prese direttamente dal design del primo SUV elettrico della Casa. Una realizzazione, quella del brand di lusso, realizzata per la seconda volta dal famoso architetto German Barnes, direttore dello Studio Barnes e professore associato presso la University of Miami School of Architecture.

L’installazione esposta dalla casa giapponese, dal nome ON/, si ispira nelle forme, nelle linee e nel design alla nuova Lexus RZ, il primo SUV 100% elettrico dell’azienda nipponica. L’opera, una composizione di luci colorate e linee, è stata realizzata dall’architetto, in collaborazione con lo studio di lighting design Aqua Creations, con l’obiettivo di far immergere lo spettatore all’interno dell’auto stessa in anteprima e per la prima volta.

Lexus alla Milano Design Week

Una sorta di “prima” per il modello che mostra le sue forme in una veste decisamente insolita. La presenza di Lexus, però, non si limita alla sola opera d’arte, ma offrirà anche anche l’opportunità di esplorare i lavori dei sei finalisti del “Lexus Design Award 2022″, i talenti che hanno preso parte alla competizione che ha premiato le soluzioni più originali, progetti capaci di contribuire concretamente alla creazione di un domani migliore, articolando i tre principi fondamentali del marchio Lexus come anticipare, innovare e coinvolgere – e migliorando la felicità di tutti.

La presentazione di Lexus, poi, sarà anche l’occasione per presentare il contributo di tre studenti – talenti nell’ambito del design e rappresentativi delle generazioni future – che hanno sviluppato nuovi concetti di trasporto di lusso in un programma creativo commissionato da Lexus, “2040: The Soul of Future Premium” per il Royal College of Art di Londra (RCA), Regno Unito.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti