Liguria in moto: 5 migliori itinerari per un viaggio da centauri

Itinerari con viste e paesaggi mozzafiato in Liguria: dalla riviera di Levante a quella di Ponente ed il Colle di Nava sono solo alcuni dei 5 migliori itinerari da fare in moto in Liguria. Scopriamoli tutti!

paesaggio urbano cinque terre

Cinque Terre, Liguria Foto di Shutterstock | Anna Om

In un’alternanza quasi perfetta il mare e i monti rendono la Liguria, una meta unica per i viaggi in moto.

Infatti questa splendida regione offre agli amanti delle due ruote una varietà di strade panoramiche mozzafiato, con scorci suggestivi e morbidi tracciati che vi accompagneranno alla scoperta delle meraviglie di questo posto.

La Liguria vi riserverà bellissime sorprese, per cui cosa aspettate, date un’occhiata ai migliori itinerari panoramici per organizzare al meglio uno dei vostri prossimi viaggi in moto in Italia.

La Riviera di Levante: itinerario alla ricerca di scorci pazzeschi

riviera levante tratto portofino
Portofino, Liguria Foto di Shutterstock | Solarisys

La Liguria si divide in due tratti costieri principali, la riviera di Ponente di cui parleremo a breve e la riviera di Levante che parte dalla provincia di Genova passando per Bogliasco, Camogli, Rapallo sino ad arrivare alla graziosa Portofino.

Proseguendo il percorso avrete anche l’opportunita di ammirare la bellezza delle Cinque Terre.

L’itinerario alla scoperta di questo tratto costiero è piuttosto semplice e lineare ma i meravigliosi panorami e scorci che vi si apriranno davanti, vi ripagheranno largamente dello sforzo.

Si tratta di una strada panoramica che percorre tutta la costa est della Liguria regalandovi un percorso vista mare da perdere il fiato.

La Riviera di Ponente: viaggio in moto sulle coste della Liguria

riviera ponente vista aerea
Riviera di Ponente, Liguria Foto di Shutterstock | AerialDronePics

Passiamo adesso alla riviera di Ponente, che si dirama nella zona ovest della regione estendendosi da Genova sino al confine con la Francia ed abbraccia le province di Savona e Imperia.

Durante il tragitto, piuttosto lineare, con partenza da Genova, vi imbatterete in un primo tratto chiamato Riviera delle Palme caratterizzato appunto da un lungomare adornato da palme che però dovrete ammirare dalla strada in quanto non vi si può accedere con mezzi motorizzati.

Proseguendo sulla Via Aurelia, attraverserete Savona, Albenga, Imperia, Sanremo sino ad arrivare a Ventimiglia.

Colle di Nava: itinerario a ridosso del confine piemontese

colle di nava strada
Colle Nava, Liguria Foto di Shutterstock | Mary Bottacin

Itinerario molto battuto dai motociclisti durante la bella stagione, il Colle di Nava si trova quasi a ridosso del confine con il Piemonte.

Il percorso si estende per circa 45 km con partenza dal Ponte di Nava ed arrivo ad Imperia.

Il primo tratto di strada che mira a raggiungere il colle non è particolarmente impegnativo. Si inizia con una dolce salita arrivando a circa 947 metri di altezza.

La strada si fa interessante quando comincia la discesa dal colle verso la costa. In questo tratto inizieranno una serie di tornanti immersi in boschi di castagni e faggi.

Val Trebbia: itinerario in moto tra le dolci colline immersi nella natura

vista aerea val trebbia
Foto di Shutterstock | Luca Lorenzelli

Un altro itinerario a ridosso dei confini genovesi è quello della Val Trebbia che collega Genova con Piacenza seguendo il percorso dell’omonimo fiume.

Sopratutto nel tratto ligure la strada è in ottime condizioni con un’aderenza perfetta che quasi in ogni chilometro costeggia le acque del fiume, con un panorama naturale che avvolge la zona.

Lungo il tragitto incontrerete curve sinuose e una vegetazione a dir poco meravigliosa fatta di verde e rocce che sembrano quasi abbracciarsi in contrasto con l’acqua cristallina.

Val Bormida: itinerario nell’entroterra genovese

val bormida
Savona, Liguria Foto di Shutterstock | maudanros

Arriviamo adesso al gioiello nascosto della Liguria, la Val Bormida con un itinerario in moto tra le bellezze di montagna che questa valle ha da offrirvi.

Vi troverete in sella alla vostra moto circondati da una natura solitaria ed a tratti selvaggia con degli scorci incantevoli su borghi medievali in ottime condizioni.

L’intero percorso sconfina in Piemonte ma se non volete effettuare l’intero tragitto, anche semplicemente rimanendo nel versante ligure avrete un percorso affascinante e divertente.

Parole di Susanna Cicconi