Maserati MC20, il prototipo del Tridente rende omaggio a Stirling Moss

La Maserati MC20 rende omaggio a Stirling Moss con una livrea speciale per ricordare uno dei più grandi interpreti del motorsport

La Maserati MC20 in livrea dedicata a Stirling Moss

Foto Maserati

Maserati MC20, il prototipo della nuova super sportiva italiana, si veste per rendere omaggio a Stirling Moss, l’ex pilota britannico scomparso lo scorso 12 aprile all’età di 90 anni. Un omaggio non certo casuale visto che proprio con la casa italiana, Moss scrisse pagine indimenticabili di storia automobilistica.

Continua a leggere

Continua a leggere

Maserati MC20 in livrea speciale per omaggiare Stirling Moss

Una livrea speciale, tratta dalla Maserati Eldorado, l’iconica monoposto guidata al suo debutto a Monza nel 1958 dallo stesso Stirling Moss, al “Trofeo dei due Mondi”. E adesso indossata dalla Maserati MC20 per rendere omaggio a Stirling Moss e ricordare così una delle figure più iconiche del motorsport. Una data, quella del 13 maggio, non certo casuale: nello stesso giorno del 1956, al volante della Maserati 250F, l’eterno secondo della Formula 1 – ancora oggi il pilota con più successi senza esser mai riuscito a conquistare il titolo mondiale, riuscì a vincere il GP di Monaco guidando in testa dal primo all’ultimo dei 100 giri. Moss, che ha registrato 16 vittorie in 66 gare disputate in Formula 1, era conosciuto anche come il “re senza corona”. Nella stagione del 1956 e in alcune gare del 1957, Moss guidò una Maserati 250F – la sua preferita, come spesso ricordato dallo stesso pilota – venendo battuto solo da Juan Manuel Fangio che, nel 1957, divenne campione al volante di un’altra 250F.

Un modo, da parte di Maserati, per ricordare uno dei più grandi piloti di sempre che, nel corso della sua carriera, ha guidato anche la Tipo 60 Birdcage, Tipo 61 e 300 S.La scelta di dedicare un prototipo della Maserati MC20 a Sir Stirling non è una coincidenza: attraverso questo modello, il marchio Trident mira a sottolineare la sua vocazione sportiva e soprattutto a tornare a un ruolo di primo piano sui circuiti da corsa, dopo aver vinto l’ultimo campionato mondiale nel 2010 con un’altra straordinaria vettura, la MC12. Un’auto, la Maserati MC20 che segna l’ingresso in una nuova era per la casa italiana visto che sarà la prima vettura ad adottare un nuovo motore progettato e sviluppato al 100% dalla stessa Maserati.

Parole di Matteo Vana

Da non perdere