Max Verstappen furioso, è successo di tutto: così è davvero troppo

Max Verstappen durissimo su quanto sta accadendo. Le parole del campione del mondo fanno rumore. 

Il mondiale di F1 targato 2023 è ormai arrivato al capolinea, con Max Verstappen e la Red Bull che sono campioni del mondo da diverso tempo. Ormai non serve più a nulla seguire l’aspetto sportivo nel Circus di oggi, come dimostra quanto sta accadendo a Las Vegas. Il ritorno della massima formula in questa città non è stato privo di polemiche, e negli ultimi giorni si è parlato più delle questioni extra-gara che della corsa in sé. Di critiche ne stanno arrivando da tutte le parti.

Verstappen contro Las Vegas
Verstappen nel box della Red Bull (ANSA) – Allaguida.it

A far discutere è, prima di tutto, il layout del tracciato situato nella città del Nevada, fatto di tantissimi rettilinei e di poche curve, con l’assenza di curvoni veloci che dovrebbero esaltare queste monoposto ad effetto suolo. Lo stesso Super Max ha fatto notare come questa sia la pista più sbagliata per far gareggiare monoposto di questo tipo, ma agli organizzatori non interessa.

Secondo le indiscrezioni, la pista sarà in condizioni molto complicate, con poco grip e temperature basse, che andranno a rappresentare una grande sfida anche per la Pirelli, anche se non dovrebbero esserci i famosi 3 gradi di cui si era parlato in queste settimane. Tuttavia, Verstappen è stato durissimo nelle interviste del mercoledì, arrivate a poche ore dal debutto in pista per le prime prove libere.

Verstappen, ecco il suo duro affondo sulla F1

La F1 è di scena a Las Vegas, e nelle ultime ore c’è stata una presentazione dei piloti che ha avuto del surreale. I nostri beniamini sono stati messi sul trono come se fossero degli eroi greci, un evento che con lo spirito di questo sport ha ben poco a che fare. Max Verstappen ha deciso di prendere una posizione ben chiara, andando a criticare l’evento.

Max Verstappen contro Las Vegas
Max Verstappen e Sergio Perez a Las Vegas (ANSA) – Allaguida.it

Ecco le sue parole: “Queste vetture così pesanti non sono fatte per correre sulle piste cittadine, ma su tracciati che hanno tante curve veloci ad ampio raggio, ed il layout di questa pista non ne prevede. Non ci sarà per niente grip, e questo è un altro aspetto che renderà tutto ancora più difficile. Ovviamente vogliamo dare il massimo per tirare fuori tutto dalla vettura, ma in generale questo evento non mi affascina per nulla, ma noi daremo il massimo“.

Verstappen è poi stato durissimo sulla presentazione a cui si è dovuto sottoporre in queste ore: “L’aspetto sportivo rappresenta solo l’1%, lo show il 99%. Comprendo l’importanza degli aspetti che sono legati al business, ma al tempo stesso non posso nascondere che a me ciò che interessa è il racing, la ricerca continua di performance“.

Il campione del mondo è uno che dice ciò che pensa. Dopo la passerella dedicata ai piloti, l’olandese si è duramente sfogato, affermando con tono aggressivo: “Se devo essere sincero, a stare lì in piedi mi sono sentito un vero e proprio pagliaccio” riporta The-Race.com.

Impostazioni privacy