Mazda MX-5, la giapponese percorre 1000 miglia con un carburante sostenibile

La storica sportiva giapponese è riuscita a percorre mille miglia con un nuovo carburante eco-sostenibile con un medio di 19,39 km/l

Mazda MX-5

Mazda MX-5 - Foto credits Mazda press

Mazda MX-5, una delle storiche auto sportive giapponesi, diventa “sostenibile”. La vettura del brand nipponico, che tra qualche anno potrebbe arrivare in versione elettrica, ha infatti percorso 1.000 miglia nel Regno Unito utilizzando esclusivamente il carburante stradale Sustain 100% della Coryton, realizzato utilizzando il 100% di rifiuti agricoli.

La Mazda MX-5, infatti, ha viaggiato dalla sede della Coryton nell’Essex, passando per quella di Motorsport UK a Bicester, sino a completare il tour dei quattro circuiti del Regno Unito, girando sui tracciati di di Anglesey in Galles, Oulton Park in Inghilterra, Knockhill in Scozia e Kirkistown nell’Irlanda del Nord nel corso di una settimana arrivando così alla soglia delle mille miglia percorse in modalità ecologico con un consumo medio ci 19,39 km/l.

Un nuovo carburante eco-sostenibile

Per realizzare la sua personale impresa, Mazda MX-5 ha utilizzato il carburante Coryton di seconda generazione, creato utilizzando il 100% di rifiuti agricoli, quali paglia, sottoprodotti e scarti di colture che non sarebbero stati utilizzati per il consumo mostrando così, il ruolo che i carburanti sostenibili potrebbero svolgere nella decarbonizzazione dell’automotive.

Mazda MX-5
Mazda MX-5 – Foto credits Mazda press

Mazda sta investendo in diversi progetti e partnership per promuovere lo sviluppo e l’uso sulle auto di carburanti rinnovabili. In Giappone, l’azienda è coinvolta in diversi progetti di ricerca e studi congiunti come parte di una collaborazione in corso tra industria, università e governo per promuovere l’adozione diffusa di biocarburanti.

avatar autore

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti