Meglio le auto ibride o GPL? Ecco le differenze

Tra le alimentazioni "alternative" quelle che sembrano aver preso maggiormente piede sono l'ibrido e il GPL: ecco differenze e come scegliere

Meglio le auto ibride o GPL? Ecco le differenze

Fiat Panda e Fiat 500 Hybrid - Foto Credits Foto Fca

Nel mondo delle quattro ruote, oltre alle classiche benzina e diesel, si stanno affermando sempre più le cosiddette alimentazioni alternative; tra queste le più popolari, al momento, sono le auto ibride e quelle alimentate a GPL che vanno per la maggiore tra gli automobilisti.

Ma quali sono le migliori tra auto ibride e auto GPL? Ecco le loro caratteristiche, le differenze e come sceglierle in base all’utilizzo del mezzo.

Le differenze tra auto ibride e auto GPL

La principale differenza tra le due categorie è senza dubbio l’alimentazione: le auto ibride, infatti, hanno due motori distinti, uno a benzina e uno elettrico: a seconda della tipologia di ibrido, l’automobilista può scegliere se usare il motore a batteria o quello a combustione, oppure automaticamente l’auto darà la precedenza a quello a zero emissioni per poi passare al motore tradizionale quando si scarica la batteria. In altri casi, sulle mild-hybrid, il motore elettrico è soltanto di supporto e si ricarica autonomamente nelle decelerazioni.

Le auto a GPL, invece, presentano un impianto a gas alimentato da gas di petrolio liquefatti: differentemente dal metano, il GPL è quindi derivato dal petrolio e di conseguenza è più performante, più inquinante e con un prezzo più variabile dovuto all’andamento del petrolio.

Quale è la soluzione migliore tra le due?

Ovviamente non esiste una risposta univoca, ma dipende dall’uso che si fa della propria auto e dalle condizioni nelle quali si guida. Le auto ibride, ad esempio, hanno dei consumi più contenuti sulle lunghe percorrenze extraurbane mentre i consumi della auto GPL sono più contenuti nelle percorrenze cittadine ma i distributori sono meno diffusi.

Impianto GPL
Foto Shutterstock | di arjma

Per quanto riguarda le auto GPL, invece, i controlli alla bombola richiedono sicuramente più tempo mentre le auto ibride, pur essendo anche una tecnologia più nuova, la manutenzione di una vettura ibrida potrebbe essere decisamente onerosa. Un altro aspetto da considerare è quello relativo alle agevolazioni delle auto ibride, che possono circolare in molti centri cittadini senza problemi e durante i giorni di limitazioni, oltre a beneficiare degli incentivi statali in caso di rottamazione.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti