Microlino 2.0, la microcar urbana, sarà prodotta in Italia entro il 2021

Ispirata alla mitica BMW Isetta, questa microcar elettrica sarà dinamica e leggera. E Made in Italy

Microlino

Foto Instagram | @microlino_official

Manca poco e farà il suo debutto sul mercato Microlino 2.0, l’ultima creatura urbana della casa svizzera Micro Mobility Systems.

A Microletta, lo scooter elettrico a tre ruote, va ad aggiungersi la versione aggiornata della microcar compatta dallo stile retrò. Il design, infatti, si rifà alla storica Isetta della BMW, la prima auto prodotta in serie della storia, simbolo degli anni ’50 (fatto che tra l’altro ha creato una controversia con Artega).

L’azienda ha fatto sapere che nonostante il periodo particolare e difficile per l’automotive, sono stati completati l’integrazione virtuale di tutti i componenti tecnici nel telaio come la trasmissione, le sospensioni, il nuovo tetto pieghevole e le luci.

Mancano solo i test su strada, infatti il primo prototipo completo dovrebbe essere pronto nelle prossime settimane. Dopodiché inizierà la produzione, probabilmente già entro la fine del 2021, presso gli stabilimenti della Cecomp di Torino.

Microlino e Microletta
Foto Instagram | @microlino_official

Microlino 2.0: le caratteristiche

2,43 metri per 513 kg: queste le dimensioni della nuova Microlino, che sarà dotata di motore elettrico da 15 CV.

Le batterie da 8 kWh garantiranno fino a 125 chilometri di autonomia, estendibile a 200 con gli accumulatori opzionali da 14,4 kWh. Il peso ridotto consente un’importante risparmio di energia, circa il 65% rispetto alle auto elettriche standard. La velocità massima che potrà raggiungere sarà di 90 km/h.

E il prezzo? Dovrebbe aggirarsi intorno ai 12 mila euro.

Parole di Carlotta Tosoni

"Una cosa bella è una gioia per sempre" diceva John Keats. Provo ad applicare questi versi nella pratica cercando e studiando tutto ciò che è esteticamente e intellettualmente interessante. Infatti arte, bellezza e comunicazione sono sempre stati la mia guida nello studio, nel lavoro e nella vita: ricercare contenuti validi da esprimere in maniera piacevole e da comunicare efficacemente. Solo così si può provare a cambiare le cose. La mia formazione è stata economica e artistica, la scrittura il mio mezzo preferito per raccontare il mondo, le mie passioni la storia dell’arte, il beauty, lo sport. Dal 2020, collaboro con Alanews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection.

Potrebbe interessarti