Mini Strip, l'auto in collaborazione con lo stilista Paul Smith

Mini Strip punta a tre semplici concetti: semplicità, trasparenza e sostenibilità. Tutti i dettagli dell'auto realizzata insiema a Paul Smith

Mini Strip

Foto Mini | Sito ufficiale Mini

La Mini più minimale vista in circolazione fino ad ora è arrivata e si chiama Strip. Questa vettura è stata creata dalla casa del Gruppo Bmw attraverso una collaborazione inedita con il design e stilistica inglese Paul Smith.

La collaborazione è nata a inizio novembre 2020 nell’ottica di condividere idee per un futuro del design più sostenibile. Mini Strip nasce da tre concetti: semplicità, trasparenza e sostenibilità. La vettura è basata su una Cooper SE elettrica di serie, ridotta però alla sua essenza strutturale.

Mini Strip è qualcosa di “veramente unico”

Di conseguenza, gli elementi di design di Mini Strip sono ridotti a quelli essenziali, che vengono successivamente definiti, implementati e assemblati mettendo in primo piano la sostenibilità.

Oliver Heilmer, Head of Mini Design, ha detto di questa collaborazione: “Con la nuova Mini Strip dimostriamo straordinariamente che Mini e Paul Smith condividono la stessa audacia di pensiero rivolta al futuro in termini di innovazione e design e insieme creiamo di più”.

“Conosco bene e amo la Mini esistente, ma rispettando il passato e guardando al futuro ho creato qualcosa di molto speciale” ha detto Paul Smith. “Mi sento davvero privilegiato dal fatto che il team Mini mi abbia dato la fiducia e la libertà di ripensare l’approccio al design della vettura”.

E ha aggiunto: “Insieme abbiamo creato qualcosa di veramente unico, tornando alle basi, riducendo al minimo e spogliando l’auto”.

Tutti i dettagli della Mini in collaborazione con Paul Smith

Il risultato della collaborazione tra il brand e Paul Smith è una vettura minimalista, con un appeal fresco e non convenzionale. Mini Strip, ad esempio, ha la carrozzeria lasciata allo stato grezzo, senza applicazione di smalto colorato. Infatti, vi è solo una sottile pellicola di vernice trasparente per proteggere il metallo dalla corrosione.

Inoltre, Paul Smith ha fornito anche l’ispirazione per le viti a vista delle parti aggiuntive di Mini Strip, fabbricate anche in 3D, come anche altri componenti della vettura.

Oltre agli esterni, anche gli interni del modello di Mini realizzato da Paul Smith puntano sul concetto di “semplicità e trasparenza“. Quasi tutti i rivestimenti dell’auto sono stati omessi e il cruscotto è costituito da un’unica sezione semi-trasparente con effetto vetro fumè. Inoltre, per realizzare Mini Strip sono stati utilizzati materiali riciclati ed ecologici, sempre per sottolineare l’importanza della sostenibilità per l’azienda.




Parole di Benedetta Minoliti

Benedetta Minoliti, nata a Milano il 24 marzo 1993. Sono laureata in Lettere moderne all’Università degli Studi di Milano e diplomata presso la Scuola di Giornalismo dell’Università Cattolica di Milano. Non esco mai di casa senza le cuffie, ascolterei la musica anche mentre dormo e adoro scattare polaroid. Collaboro con AlaNews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection.