Nissan Juke Enigma: la prova su strada della versione speciale con cambio DCT

Linee eleganti, fari full LED, dettagli di design accattivanti, cerchi in lega da 19" Akari, una Juke enigmatica

Nissan Juke Enigma prova su strada

Una prova alquanto speciale quella che abbiamo avuto modo di avere con Nissan Juke Enigma, l’edizione limitata della seconda generazione del crossover di successo della casa giapponese.

A nostra disposizione il modello con cambio automatico a doppia frizione con sette rapporti “DCT”, a coadiuvare il 1.0 turbo benzina da tre cilindri, che eroga 114 CV. Velocita max 180 Km/h.

L’impatto visivo con questo allestimento del crossover di segmento B è decisamente di appeal. La vista della combinazione 2-Tone dark metal grey con tetto black metallic, mixato agli esclusivi dettagli di colore scuro e cerchi in lega da 19 pollici Akari, è attraente e stravagante.

Ipnotica ed “enigmatica” questa Juke dalle sue linee già originali e che l’hanno resa una pioniera dei crossover, vanta anche dei badge esterni “Enigma” a rendere ancor più esclusiva una livrea tagliente e grintosa.

Nissan Juke Enigma interni

Estremamente “dark inside” anche l’abitacolo in cui spiccano l’uso massiccio delle tonalità black&grey e dove si è accolti da una sorta di stanza in salsa dance con un anima elettronica. Una sorta di abitacolo alla “Depeche Mode” per intenderci.

Si esaltano la finitura dei sedili che richiama, in parte, quella del tetto. Plancia e volante sono impreziositi dal rivestimento in pelle, e lo schermo del sistema multimediale è al centro della scena.

La grafica dell’infotainment secondo noi meriterebbe un aggiornamento più esclusivo e più moderno per una Juke così trasgressiva ed esclusiva, sebbene sia a disposizione l’assistente Amazon Alexa a rendere ancor più connessa questa speciale Nissan Juke Enigma. Diciamo anche che il layout del menù si potrebbe aggiornare.

Bene gli spazi. Di fatto del modello originale rimane il grande bagagliaio da 422 litri ed anche una luminosità posteriore top.

Nissan Juke Enigma, in strada ha forte personalità

Nissan Juke Enigma in strada forte personalità

Inutile dire quanto con la versione Enigma di Juke non si passi inosservati. La sua presenza in strada si fa sentire per bellezza estetica e tonalità espressive.

Mentre al volante, multifunzione a tre razze, si è accompagnati da un quadro strumenti chiaro e ben leggibile con tanto di tachimetro e contagiri analogici vecchio stampo, a donare quel tocco di classe a questa edizione very black.

A nostra disposizione i sensori di parcheggio anteriori e posteriori, la retrocamera posteriore, i fari abbaglianti automatici, il cruise control con limitatore di velocità, la frenata automatica d’emergenza con riconoscimento di pedoni e ciclisti, l’avviso e l’intervento diretto sullo sterzo in caso di cambio corsia involontario, il rilevamento della segnaletica stradale e l’assistente alla partenza in salita. Niente male.

Come si guida la Juke con il cambio DCT

Juke Enigma come si guida

Una volta in marcia il 1.0 a 3 cilindri da 114 CV, unica motorizzazione per il momento di Nissan Juke disponibile, si dimostra frizzante e con un bel brio. Soprattutto pur essendo un 3 cilindri, notoriamente un po’ rumorosi, questo turbo benzina non si percepisce ed è molto silenzioso anche a ritmi elevati.

Ottimo spunto, zero rollii in curva, anche a spingendo sull’acceleratore, e un ottima stabilità sugli asfalti più sconnessi. Guidabilità eccelsa, frenata modulare e ben dosata e rapidità nei cambi sia a salire che a scendere di questo automatico DCT il quale però pecca nelle partenze da fermo (anche in retromarcia) dove risulta un po’ brusco.

Tre le modalità di guida presenti, Standard, Eco e Sport, a garantire una scelta di coppia ben percepita. Il 114 CV sviluppa una potenza a 5.000 rpm e una coppia massima di 200 Nm a 3.000 rpm. Un motore efficiente anche nei consumi.

Nissan Juke Enigma consumi

Nell’uso prettamente cittadino con il quale abbiamo utilizzato Nissan Juke Enigma, il computer di bordo ha registrato un consumo medio di 6,3 litri ogni 100 Km.

Facendo due conti, abbiamo percorso in totale 663 Km a serbatoio pieno, 46 litri. Il che vuol dire aver percorso 14,4 Km al litro. Praticamente 6,94 litri ogni 100 Km. Ci siamo insomma.

La casa ne dichiara 5,9 ad uso prettamente urbano. Direi assolutamente realizzabili e veritieri. Noi in modalità Sport abbiamo spinto divertendoci anche con questo brillante 1.0 3 cilindri.

Chiaramente parliamo di un’auto votata più al comfort che alle performance. E va sottolineato in tal senso il dinamismo di manovra di questa Juke di seconda generazione che giova della piattaforma modulare CMF-B

Quanto costa Juke Enigma

Nissan Juke Enigma quanto costa e offerta

La versione speciale Enigma ha un prezzo di 26.000 euro con cambio manuale, e di 27.700 euro con l’automatico, ovvero quella da noi provata. Non proprio una versione a “buon mercato” ma si può optare in alterativa per l’allestimento d’ingresso, Visia (solo con cambio manuale) ad un prezzo di listino di 21.000 euro.

La gamma include, inoltre, gli allestimenti Acenta (manuale a 22.300 euro, automatica 24.000 euro), Business (23.700/25.400 euro), N-Connecta (24.000/25.700 euro), N-Design (25.200/26.900 euro), Tekna (26.160/28.260 euro).

Attualmente Nissan propone la Juke N-Connecta DIG-T 114 € 20.980 (€ 19.480 IVA inc. in caso di adesione al finanziamento Intelligent Buy). Il finanziamento prevede una rata di 199 euro al mese con le prime due rate ad un solo euro. Offerta valida fino al 31 dicembre 2021.

Parole di Riccardo Mantica

Nell’editoria online dal 2001 quando scrivere per il web era una chimera. Pubblicista dal 2005, blogger per caso nel 2010, ha vissuto l’avvento del web 2.0 e dei social network condividendone gioie e dolori. Le passioni coltivate negli anni per sport, motori e tecnologia sfociano oggi anche nel panorama della mobilità sostenibile. Il motto preferito? Guardare sempre avanti senza dimenticare il passato. Stay tuned!