Novità auto settembre 2020: i modelli in arrivo, le caratteristiche e i prezzi delle nuove uscite

Dagli attesi restyling di Hyundai i30 e Peugeot 308 al nuovo crossover Mazda 100% elettrico MX-30 passando per la prima elettrica Volkswagen ID.3, ecco le novità in uscita questo mese

Auto in un deposito in seguito al crollo del mercato auto Europa in aprile

Foto Shutterstock| di Janon Stock

Tante le novità auto settembre 2020. Un mese di consueto ricco di uscite nel panorama automotive a chiudere il terzo trimestre dell’anno. Ci sono tre modelli 100% elettrici che fanno l’ingresso sul mercato tra cui l’attesissima Volkswagen ID.3, la prima 100% elettrica del nuovo corso della Casa di Wolfsburg. Mentre c’è tanta curiosità intorno alla piccola citycar elettrica Honda E con interessante autonomia oltre i 200 km. E poi troviamo aggiornamenti di metà carriera per nomi noti quali Hyundai i30, Kia Rio, Picanto e Stonic e di Skoda Octavia oltre a Peugeot 308. Da segnalare anche l’arrivo del primo crossover elettrico Maxda, la MX-30. Si può dire che il piatto delle novità auto settembre 2020 è ben condito. Vediamo tutte le uscite nel dettaglio.

Continua a leggere

Continua a leggere

Mercedes E Coupé

Mercedes Classe E

Derivata dalla Classe E berlina le varianti Coupé e Cabrio si aggiornano con 13 cm in più rispetto al vecchio modello e un passo che cresce di 11 cm. Lussuosa con qualche velleità sportiva la Mercedes Classe E Coupé giunta al restyling i metà carriera si fa notare maggiormente all’interno dell’abitacolo con nuovi materiali di rivestimento un rinnovato volante con due razze orizzontali parallele e il sistema multimediale MBUX, abbinato a due schermi affiancati di 10,25” o di 12,3”. Gli interni sono accoglienti e più spaziosi di quelli della vecchia E Coupé. A spingere sia la Coupé che la Cabrio i 4 cilindri turbo benzina 2.0 litri da 272 CV e il biturbo diesel 2.0 da 265 CV, entrambi abbinati al sistema ibrido leggero EQ Boost, che in fase di spinta fornisce 20 CV. C’è poi un 3.0 turbo benzina da 6 cilindri nella versione da 367 CV o in quella più pepata da 435 CV. Si abbina all’EQ Boost da 22 CV. Prezzi a partire da 56.150 euro.

Hyundai i20

#DEVA_ALT_TEXT#nuova Hyundai i20 (1)

La Hyundai ha rinnovato completamente la i20. Un netto salto a livello stilistico rispetto al modello uscente. Le sensazioni visive trovano conferma nel cambio delle proporzioni generali, visto che la i20 è più bassa di 24 mm e più larga di 30 mm rispetto, con un passo cresciuto di 10 mm. Il bagagliaio raggiunge inoltre i 351 litri di capacità, in crescita di 25 litri rispetto al passato. Le novità sono importanti anche dal punto di vista dei powertrain. Al momento la gamma è limitata a due propulsori benzina, ma è fondamentale l’introduzione delle varianti elettrificate. Oltre al quattro cilindri 1.2 aspirato da 84 CV con cambio manuale cinque marce, che rappresenta l’entry level della gamma, troviamo infatti il tre cilindri 1.0 T-GDI da 100 e 120 CV, a cui può essere abbinato il pacchetto mild hybrid a 48 Volt, che viene proposto di serie sul 120 CV e in opzione sul 100 CV. Prezzi non ancora comunicati.

Hyundai i30

Arriva l’aggiornamento per la famiglia della Hyundai i30, di cui fanno parte anche la più filante 4 porte i30 Fastback e la i30 Wagon. Cambiano la mascherina, più larga e appuntita, e l’interno dai fari anteriori: il frontale è più distintivo. C’è un nuovo sistema multimediale connesso ad internet e dotato di schermo tattile di 10,25”. Fra i nuovi assistenti alla guida, c’è quello che mantiene l’auto al centro della corsia. I motori, turbo e con l’ibrido leggero, sono i benzina T-GDi 1.0 da 120 CV e 1.5 da 160 CV, oltre al diesel CRDi 1.6 da 136 CV; quest’ultimo anche da 115 CV, senza ibrido. Prezzi da 25.950 euro.

Continua a leggere

Continua a leggere

Kia Rio

Tra le novità auto settembre 2020 c’è anche Kia Rio. Anche per questa utilitaria della Casa coreana si parla di restyling. Le novità stilistiche sono concentrate all’anteriore, dove cambiano la presa d’aria nella parte bassa del fascione e l’alloggiamento dei fendinebbia, che è ampliato, ma arrivano anche nuovi cerchi. All’interno è presente il nuovo sistema multimediale, con schermo di 8” e connesso ad internet. Maggiori le novità per i motori, tutti benzina: quello base è il 4 cilindri 1.2 da 84 CV, ma c’è anche il nuovo 3 cilindri turbo 1.0 da 100 CV. In più, il 1.0 è disponibile anche nelle versioni da 100 e 120 CV con l’ibrido leggero, dotate di una batteria a 48 volt. I prezzi partono da circa 15.800 euro.

Kia Stonic

Foto Kia

E sempre in casa Kia novità anche per Kia Stonic a tre anni dal debutto. A bordo si trova il rinnovato sistema multimediale, con schermo di 8” e connesso ad internet, ma arrivano anche gli assistenti alla guida: ci sono la frenata automatica, in grado di riconoscere anche i ciclisti, oltre ai pedoni e ai veicoli, e il regolatore di velocità adattativo. I motori, solo benzina, sono tutti nuovi. Alla base c’è il 1.2, poi si passa al 3 cilindri turbo 1.0 da 100 CV e non manca il “mille” con l’ibrido leggero EcoDynamics+, nelle versioni da 100 e 120 CV. Da circa 17.000 euro.

Skoda Octavia

Per la quarta generazione della media Skoda Octavia, da poche settimane nelle concessionarie, arrivano anche le ibride leggere e-Tec benzina 3 cilindri 1.0 da 110 CV e 4 cilindri 1.5 da 150 CV. È poi disponibile la versione Octavia iV ibrida plug-in, che abbina il benzina turbo 1.4 da 156 CV e un motore elettrico da 102 CV, per una potenza complessiva di 204 CV e una coppia di 350 Nm. Le batterie di 13 kWh consentono un’autonomia con il solo motore elettrico fino a 55 km. Prezzi a partire da 27.250 euro.

Continua a leggere

Continua a leggere

Suzuki Across

Foto Suzuki

Una vettura completamente nuova figlia di un annunciato accordo di collaborazione fra le Suzuki e Toyota. Il primo modello svelato entra ora in commercio. Ed è la Suzuki Across, SUV di medie dimensioni derivata dalla Rav4. Molto simile alla Toyota Rav4 la Across presenta una carrozzeria più spigolosa. La Suzuki Across è dotata di un sistema ibrido, dotato di batterie agli ioni di litio ricaricabili dall’esterno: sono alloggiate sotto il pianale e accumulano 18,1 kWh di energia. Alimentano due motori elettrici: quello principale, da 182 CV e 270 Nm, è alloggiato anteriormente, mentre quello posteriore (da 54 CV) dà trazione al retrotreno e migliora la trazione su fondi a bassa aderenza. Ad essi si abbina il benzina 4 cilindri 2.5, che entra in funzione con le batterie scariche, quando si cercano le massime prestazioni o per ricaricare le batterie, se queste sono scariche e le condizioni di guida lo consentono.

Honda E

honda e

Tra le novità auto settembre 2020 in entrata nel mercato quella di Honda E incuriosisce parecchio. Una 100% elettrica con una coppia di 313,81 Nm. Tanti per una city car lunga 3,90 metri ispirata alla Civic del 1972 che comunque non andrà oltre i 145 Km/h di velocità massima. L’interno è ricco di tecnologia, perché nella plancia ci sono cinque schermi. Uno nel cruscotto, due per il sistema multimediale e due al posto degli specchietti laterali, sostituiti da telecamere. L’autonomia dichiarata è di “oltre 200 km”, con la possibilità di effettuare ricariche veloci: dalla presa rapida CCS2 sarà possibile ripristinare l’80% dell’energia in 30 minuti. Prezzi previsti da circa 35.000 euro.

Mazda MX-30

Sul mercato a settembre anche la prima Mazda 100% elettrica. Una suv-coupé di taglia media (è lunga 440 cm, larga 180 e alta 157) dalle forme filanti e originali. Particolari soprattutto le porte posteriori, prive di maniglie esterne e con apertura controvento (ma solo dopo aver aperto anche quelle anteriori). A muovere la Mazda MX-30 è un motore elettrico da 143 cavalli collegato alle ruote anteriori: la batteria agli ioni di litio da 35,5 kWh dovrebbe garantire un’autonomia di 200 km, stando ai dati di omologazione in base al ciclo WLTP. Prezzi da 34.900 euro.

Continua a leggere

Continua a leggere

Volkswagen ID.3

L’abbiamo lasciata per ultima ma è decisamente tra le novità auto settembre 2020 quella più attesa. La prima auto 100% elettrica sviluppata su una piattaforma specifica (siglata MEB), con motore posteriore, batteria sotto il pianale e sbalzi anteriore e posteriore molto contenuti. La linea si distingue anche per le grandi ruote (da 18 a 20″, in base alla versione), il frontale corto e semplice, privo di mascherina, e i tre finestrini. I prezzi partono da 37.350 euro e, all’inizio, è offerta con motore da 204 CV e batterie di 58 o 77 kWh; successivamente arriverà la versione Pure, con 126 CV e batterie di 45 kWh.

Parole di Riccardo Mantica

Nell’editoria online dal 2001 quando scrivere per il web era una chimera. Pubblicista dal 2005, blogger per caso nel 2010, ha vissuto l’avvento del web 2.0 e dei social network condividendone gioie e dolori. Le passioni coltivate negli anni per sport, motori e tecnologia sfociano oggi anche nel panorama della mobilità sostenibile. Il motto preferito? Guardare sempre avanti senza dimenticare il passato. Stay tuned!

Da non perdere