Le auto meno costose sul mercato: la classifica 2020

Di auto economiche, sul mercato, ce ne sono diverse: ecco una guida ai modelli low cost tra SUV, crossover citycar, sportive ed elettriche

Renault Twingo

Foto Renault

Di auto economiche, sul mercato, ce ne sono diverse e ognuna risponde ad una diversa necessità. Esistono macchine piccole che fanno della praticità la loro arma vincente oppure i SUV economici che, senza spendere una fortuna permettono di avere a disposizione una vettura di categoria mentre altre ancora, come le auto sportive economiche, consentono di godersi prestazioni importanti a prezzi contenuti. A questo, poi, va aggiunta anche la spesa da sostenere per la RC Auto, un fattore che spesso fa propendere per l’acquisto di auto utilitarie beneficiando così di assicurazioni auto economiche a prezzi decisamente vantaggiosi. Una giungla automobilistica nella quale può essere complicato districarsi: ecco quindi una guida alle auto economiche disponibili sul mercato 2020.

Continua a leggere

Continua a leggere

Le auto economiche: macchine piccole e citycar, ma non solo

Citycar economiche, i modelli che costano meno sul mercato 2020
Foto Citroen

Gli automobilisti sognano le supercar, ma comprano utilitarie. Uno degli adagi più vecchi del mondo dei motori si conferma anche in questo caso. A dominare le classifiche di vendita, infatti, sono quasi sempre le auto piccole, dalle dimensioni contenute e dai prezzi accessibili a tutti. Una conseguenza del fatto che le auto economiche appartengono quasi tutte alla categoria delle citycar. Vetture quasi sempre sotto i 20mila euro che offrono il giusto mix tra praticità, consumi ridotti e qualche optional in grado di fare la differenza.

Leggi anche: le citycar più convenienti, la classifica delle auto che costano meno

E così a recitare la parte del leone, in questo caso, sono le vetture nate per la città come Citroen C1, Kia Picanto, Renault Twingo o Fiat Panda – solo per citarne alcune – che possono vantare prezzi competitivi risultando così le più appetibili agli occhi degli automobilisti che, per forza di cose, devono fare i conti con il portafoglio. Tra le auto nuove economiche, però, figurano anche altri segmenti. Questo è il caso del SUV Dacia Duster per il quale bastano 12.400 euro. Tra le categorie di auto più ricercate, soprattutto negli ultimi anni, ci sono poi i veicoli a ruote alte; un segmento, quello dei crossover economici, dove si possono trovare occasioni importanti come , ad esempio, Dacia Sandero Stepway offerto a 10.550 euro nella sua versione base. Eccezioni che valgono per ogni tipo di categoria, auto cabrio comprese dove, ad esempio, è possibile avere la Fiat 500 C, versione a cielo aperto del mitico “cinquino” a 15.150 euro.

Continua a leggere

Continua a leggere

Auto sportive economiche per chi non vuole rinunciare alla velocità

La Abarth 595, una delle auto sportive economiche del mercato 2020
Foto FCA

Un discorso a parte, invece, meritano le auto sportive che rappresentano un vero e proprio sogno per la maggior parte degli automobilisti. Anche in questo caso esistono auto sportive economiche che, senza spendere una fortuna, consentono di godersi il brivido della velocità. A questa categoria appartengono infatti diversi modelli “di serie” in versione più pepata, nati appositamente per soddisfare le richieste di una clientela disposta a spendere qualcosa in più pur di non sacrificare le prestazioni. Ecco così che anche marchi premium come Mercedes o BMW, ad esempio, possono rientrare nella classifica delle auto sportive economiche. Oppure marchi storici del mondo delle corse come Abarth. Un compromesso, quello rappresentato dalle auto sportive economiche che sta crescendo in maniera importante permettendo così a molti automobilisti di assaporare la sensazione del vento tra i capelli senza dover spendere un capitale.

L’auto meno costosa al mondo è elettrica

Tra le auto economiche, però, non ci sono solo le vetture più tradizionali, ma anche quelle elettriche. In questo caso, nonostante prezzi decisamente più alti rispetto alle auto a combustione, è possibile però acquistare modelli che rappresentano delle occasioni. Soprattutto se si considera il fatto che hanno diritto all’Ecobonus, lo sconto riservato a chi acquista una vettura green. Inoltre, poi, non si pagano le strisce blu, l’ingresso al centro storico è sempre consentito e si risparmia anche sul carburante. Ecco quindi che vetture come Renault Zoe, Seat Mii Electric o Skoda Citigo-e IV – tutte intorno ai 25mila euro – possono rappresentare l’acquisto giusto.

Lo scettro di auto più economica al mondo in assoluto, però, spetta alla Chang Li, auto elettrica prodotta dalla cinese Changzhou Xili Vehicle. In questo caso il prezzo è di appena 840 euro. Un veicolo lungo appena 2,50 metri e dall’aspetto insolito che si guida attraverso un manubrio. Una vettura che, per gli standard europei, sarebbe inquadrata come quadriciclo carrozzato, ma che nel vasto panorama automobilistico mondiale rappresenta una curiosità in grado di attirare l’attenzione di ogni appassionato a quattro ruote.

Continua a leggere

Continua a leggere

Leggi anche: le auto più belle del mondo, la classifica

Parole di Matteo Vana

Da non perdere