Nuova Audi RS7 Sportback 2019, foto spia: caratteristiche da Panamera ibrida?

Primi test su strada per la nuova generazione di Audi RS7 Sportback, in uscita nel 2019

da , il

    Nuova Audi RS7 Sportback 2019, foto spia: caratteristiche da Panamera ibrida?

    Con la A7 Sportback che si appresta al debutto sul mercato, atteso a inizio 2018, su strada vanno i muletti di nuova Audi RS7 Sportback. Rappresenta il top di gamma per prestazioni e contenuti, il progetto curato da Audi Sport. E le foto spia rivelano sottili differenze dalla grande coupé quattro porte, alle quali andranno sommate le caratteristiche tecniche di vaglia, anzitutto sotto il cofano, dov’è atteso un motore V8 twin-turbo da 4 litri di cubatura.

    Andrà a rimpiazzare la RS7 Sportback da 605 cavalli e, secondo le prime indiscrezioni, la prossima avrà 650 cavalli da scaricare sull’asfalto con la trazione quattro. Un ulteriore step si compirà con la declinazione Performance e, qui un’importante novità, potrebbe arrivare con il supporto dell’elettrificazione. Una Audi RS7 ibrida, che ricorrerebbe allo schema della Panamera Sport Turbo S E-Hybrid. Guarda anche:

    Vorrebbe dire portarsi in prossimità dei 700 cavalli, dall’abbinamento del V8 benzina 4.0 e del motore elettrico. Saranno dettagli che troveranno conferma nei prossimi mesi. Intanto, le foto spia diffuse da MotorAuthority.com indicano le novità sull’assetto. La RS7, che vedremo su strada non prima del 2019 e dopo la sportività intermedia della Audi S7, avrà carreggiate ampliate, come testimoniano i passaruota maggiorati, i profili applicati alla carrozzeria della Audi A7 2018. Dai 191 centimetri si andrà oltre, mentre l’altezza da terra subirà una riduzione dai 142 centimetri dalla base di partenza.

    Il posteriore tradisce la presenza dei terminali di scarico ovali tipici di Audi Sport, non emergono altri indizi significativi sullo stile, mentre dall’impianto frenante arriva la conferma delle prestazioni superiori sotto forma di pinze anteriori a sei pistoncini, su dischi classici in ghisa. L’impianto carboceramico sarà prevedibilmente un optional.