Nuova Kia Rio, con il restyling arriva anche il mild-hybrid

La Nuova Kia Rio si rifà il look e introduce la propulsione mild-hybrid: ecco caratteristiche, prestazioni e quando arriverà sul mercato

La nuova Kia Rio

Foto Kia

Nuova Kia Rio si rifà il look e sposa anche la causa ambientalista con il mild-hybrid che fa il suo debutto sull’utilitaria. Un restyling, quello della vettura dell’azienda coreana, che prevede un nuovo stile più grintoso, colorazioni inedite e soprattutto la propulsione ibrida, grande novità che, dal terzo trimestre del 2020 – data dalla quale sarà in commercio in Europa – consentirà a Kia Rio di avere a disposizione una nuova freccia al proprio arco.

Continua a leggere

Continua a leggere

La Nuova Kia Rio

A livello estetico il restyling della nuova Kia Rio non prevede grandissimi cambiamenti, ma piccole migliorie che rendono la vettura più accattivante con l’inedita presa d’aria nella parte bassa del fascione e l’alloggiamento dei fendinebbia ampliato. I fari, invariati, sono a LED e di serie per tutta la gamma. Oltre a questo la nuova Kia Rio amplia il ventaglio delle possibilità con due nuovi colori e un set di ruote di 16”. Novità anche per gli interni con il nuovo schermo da 8” a sfioramento del sistema multimediale e il computer di bordo da 4,2” con risoluzione migliorata. Tanta anche la tecnologia disponibile con il sistema multimediale Uvo Connect, in grado di supportare senza filo Android Auto e Apple CarPlay, offrendo la visione di due contenuti diversi in contemporanea (come l’interfaccia della musica e quella per il navigatore) e di permettere il collegamento di due smartphone contemporaneamente. Arrivano, poi anche aiuti alla guida finora non disponibili, come il monitoraggio dell’angolo cieco negli specchietti, il regolatore di velocità adattativo e il mantenimento della corsia. 

La Nuova Kia Rio sarà anche ibrida

La vera rivoluzione, però, arriva da sotto il cofano. L’aggiornamento dei motori prevede anche la disponibilità del 1.0 benzina da 100 o 120 Cv abbinato all’ibrido leggero con batteria a 48 volt che è in grado di alimentare un motogeneratore. In decelerazione il sistema recupera energia e ricarica la batteria, mentre in fase di accelerazione aiuta a ridurre sia i consumi che le emissioni. Per aumentare ancora di più l’efficienza, il 1.0 mild-hybrid, che affianca il 4 cilindri benzina 1.2 da 84 CV, si avvale del nuovo cambio manuale iMT con frizione controllata dall’elettronica per garantire alla nuova Kia Rio di procedere più a lungo col motore spento risparmiando così benzina. Una novità che potrà essere testata a partire dal terzo trimestre del 2020 a prezzi ancora da definire.

Parole di Matteo Vana

Da non perdere