Nuova Mercedes Classe B 2019: la monovolume della Stella diventa più sportiva

Look più aggressivo per la nuova Mercedes Classe B, che potrà essere ordinata a partire da Dicembre 2018

da , il

    Per Mercedes è arrivato il momento di rinnovare la Mercedes Classe B, monovolume che ha fatto la storia ed è riuscita a soddisfare un buon numero di clienti in tutti i paesi di commercializzazione. Per il 2019 il brand della Stella ha pensato di renderla esteticamente più sportiva, pur mantenendo il classico ed ineguagliabile comfort degli interni.

    La nuova Mercedes Classe B ha avuto il compito di doversi inserire in un segmento complesso, con la specifica di dover essere esteticamente aggressiva ma al contempo esclusiva, in modo tale da oltrepassare l’offerta della concorrenza.

    Guarda anche:

    I designer allora hanno attinto a mani basse dall’ultimo corso stilistico Mercedes, che abbiamo già visto su modelli come la nuova Classe A, la nuova CLS oppure il grande SUV GLE presente al Salone di Parigi 2018, così da “camuffare” i tratti da monovolume senza sacrificare lo spazio interno. Ci sono riusciti grazie ad un frontale piatto e che ingloba una grande calandra, con ai lati gruppi ottici completamente ridisegnati e che si offrono in diverse varianti a seconda dell’allestimento: a full-LED oppure con coppia di luci di posizione a LED e fari H7. Poi ci sono gli sbalzi anteriore e posteriore corti, che uniti al passo allungato ed ai cerchi che hanno dimensioni mediamente più grandi, in opzione nelle misure comprese tra 16 e 19 pollici, riescono a dare un’idea di maggiore sportività, sottolineata poi dalla linea di tetto spostata leggermente più in basso.

    mercedes classe b 2018 anteriore

    Proprio il tetto più basso è uno dei fattori che ha migliorato l’aerodinamica della nuova Mercedes Classe B, particolare che come tutti ben sappiamo è di importanza sempre maggiore nel mondo delle auto. Non solo il tetto ha però contribuito a raggiungere un Cx di 0.24 (la precedente si attestava a quota 0.25), ma anche la presenza di un grande spoiler sul lunotto posteriore e dei piccoli flap ai lati dello stesso lunotto. Più giù poi troviamo gli stop dalla forma che abbiamo visto essere parente stretta di quella adottata per la nuova Classe A.

    Internamente l’idea della Classe B è sempre stata quella di far viaggiare comodi tutti gli occupanti e questa nuova generazione sembra mantenere l’imprinting. Buono lo spazio a bordo grazie al passo di 2.729 millimetri, con sedili avvolgenti ed una plancia che si propone e si proietta nei confronti di chi è seduto in prima fila. I comandi sono appannaggio quasi esclusivo del conducente, perchè è nella sua metà di plancia che sono perlopiù concentrati i due display per strumentazione ed infotainment così come climatizzatore e bocchette areazione, mentre il passeggero gode di una plancia semplice e con volumi rilassanti. I sedili, invece, possono essere ordinati con funzione di massaggio oltre che di climatizzazione.

    Immancabile la piattaforma MBUX, l’assistente personale che ormai Mercedes ha abbondantemente introdotto, così come tutti i sistemi di supporto elettronico alla guida adottati dalle sorelle di recente commercializzazione. Al lancio saranno previsti una serie di motori sia diesel che benzina, con potenze che vanno da 116 a 190 cavalli per i primi e da 136 a 163 cavalli per i secondi, tutti ormai rientranti nella normativa EURO-6d TEMP. Tanta ricerca c’è stata dietro la progettazione dei motori diesel, che Mercedes quindi continuerà a proporre a differenza di altri brand, per portarli ad un livello di efficienza e pulizia da riferimento.