Penalizzazione Hamilton, altro terremoto in Formula 1: cosa sta succedendo

Lewis Hamilton è sotto l’occhio del ciclone per un fatto avvenuto a Losail, sul quale la FIA sta indagando. Ecco cosa accadrà.

La carriera di Lewis Hamilton è stato un susseguirsi di successi, ma ora le cose non stanno andando nel verso giusto. Dopo la clamorosa beffa di Abu Dhabi 2021, nella quale perse l’ottavo titolo mondiale all’ultima gara contro Max Verstappen, il britannico non ha avuto occasione di rifarsi, a causa del crollo tecnico della Mercedes che non è più stata all’altezza dei rivali da quando sono intervenute le nuove regole.

Hamilton ora rischia con la FIA
Hamilton brutta situazione (ANSA) – Allaguida.it

Il dominio del team di Brackley è solo un lontano ricordo, ed ora Sir Lewis deve fare i salti mortali per racimolare qualche podio. Si è trattato di un tracollo per uno come lui, che era abituato a vincere almeno 10 gare l’anno, e che ora vede l’odiato rivale Verstappen dominare la scena, senza avere la possibilità di contrastarlo ad armi pari.

Pensate che dall’ultima vittoria di Hamilton sono passati quasi due anni, visto che è arrivata il 5 di dicembre del 2021 in Arabia Saudita. Il 2023 è sicuramente stato un anno migliore rispetto a quello passato, ma sono comunque briciole per uno come lui. Nel frattempo, da parte della FIA sta per arrivare l’ennesima mazzata, ed anche per un motivo francamente inutile. Ecco cosa sta rischiando l’asso britannico.

Hamilton, cosa rischia per la camminata in Qatar

Il Gran Premio del Qatar di Lewis Hamilton è durato appena poche centinaia di metri, a causa del contatto in cui è incappato con il compagno di squadra George Russell. I due della Mercedes hanno commesso una leggerezza clamorosa, in una gara in cui avrebbero potuto guadagnare tanti punti sulla Ferrari nel mondiale costruttori, ed invece, ne sono stati aggiunti solo un paio nel confronto con il Cavallino.

Lewis Hamilton ora rischia parecchio
Lewis Hamilton ed il ritiro a Losail (ANSA) – Allaguida.it

Alla partenza, Sir Lewis che partiva con le più prestazionali gomme Soft è andato all’esterno del compagno di squadra, ma i due si sono toccati, con il sette volte iridato che è stato costretto al ritiro. A quel punto, il britannico ha attraversato la vista a piedi, una mossa vietatissima dai regolamenti, ma per la quale si è poi subito scusato, cosa che però non è bastata ai giudici.

Hamilton è stato infatti punito con una multa di 50.000 euro, che per lui non è certo un problema pagare, ma la questione non è finita qui. Il sette volte iridato, infatti, è ancora sotto indagine da parte della FIA, che ha posto sempre la sicurezza al primo posto, ed ha deciso di continuare ad indagare su una vicenda che non è affatto piaciuta ai vertici.

La Federazione Internazionale ha fatto sapere che a pesare ancor di più è lo status di “modello” di cui Sir Lewis gode, ed essendo un sette volte campione del mondo, dovrebbe essere un modello da imitare per i giovani. Non ci stupiremmo troppo se il nativo di Stevenage venisse sottoposto a qualche nuova penalità, di cui per il momento però si sa ben poco.

Impostazioni privacy