Peugeot 4008: nel 2020 vedremo la proposta 3008 coupé?

Prime indiscrezioni su un SUV compatto dal taglio sportivo, Nuova Peugeot 4008 verrebbe sviluppata partendo da Peugeot 3008 per confrontarsi con Toyota C-HR.

da , il

    Peugeot 4008: nel 2020 vedremo la proposta 3008 coupé?

    Le coordinate dicono: 2020 per il lancio sul mercato, segmento C dei SUV dallo stile vagamente coupé. Nuova Peugeot 4008 è vista come la prossima aggiunta alla gamma degli sport utility del marchio e, dovesse confermarsi la sigla, il posizionamento logico tra 3008 e 5008 non rappresenterebbe una taglia intermedia quanto a dimensioni, piuttosto, la voglia di esplorare ulteriormente il mercato come fatto dai marchi premium, che tra un segmento e l’altro declinano il SUV anche in versione filante nella linea del tetto.

    L’accezione coupé è, per i puristi, errata. Trattasi di versioni di SUV che ammiccano maggiormente al lato estetico, modificano l’andamento del padiglione del tetto verso la coda, sacrificando un po’ i centimetri a disposizione dei passeggeri posteriori. C’è già anche una rivale d’elezione.

    Guarda anche:

    La casa francese Peugeot andrebbe a lanciare una proposta rivale di Toyota C-HR, siamo in quota 4 metri e 35 centimetri, a ben vedere una decina meno in lunghezza di Peugeot 3008. Ma sarebbe tutto perfettamente logico. Come detto, una 4008 non rappresenterebbe congiunzione tra 3008 e 5008, bensì un progetto più sportiveggiante nello stile, che potrebbe rinunciare anche a una manciata di centimetri in lunghezza e risultare più compatto di 3008. Il passo, quello verrebbe conservato. L’architettura EMP2 modulare consente di giocare su più fronti.

    Stile a parte, un SUV-coupé Peugeot – per semplicità lo battezziamo 4008 – proporrebbe una posizione di guida forse meno rialzata, d’altronde l’i-Cockpit è perfetto compagno di un’impostazione sportiva. I motori replicherebbero le unità di 3008, altamente probabile anche una declinazione ibrida, tanto più con quel rivale Toyota C-HR in mente, che dell’ibrido fa una bandiera. Non sarebbe un problema, vista la familiarità con il powertrain ibrido introdotta da DS7 Crossback, parte della grande famiglia PSA-Opel. Personalizzare la dinamica di marcia sarebbe compito da inseguire con un assetto più affilato della 3008, già soddisfacente.

    Siamo ancora un paio di anni dal debutto del SUV 4008, che manterrebbe ovviamente la carrozzeria cinque porte e i 5 posti a bordo, imprescindibili, a dispetto di qualsivoglia appellativo coupé: la versatilità d’uso e l’accessibilità non possono sacrificarsi, ne andrebbe dell’idea stessa di SUV. Siamo ancora in una fase iniziale, nella quale è un rendering di AutoExpress a immaginare quelli che potrebbero essere i tratti del futuro SUV-coupé di segmento C, integrando tante soluzioni dei recenti concept Peugeot, in particolare nel taglio dei fari anteriori.