Peugeot Inception, l'elettrica del Leone che arriva dal futuro

La casa francese ha presentato il suo nuovo concept al CES di Las Vegas: ecco come è fatta l'auto che sembra arrivare dal futuro

Peugeot Inception

Peugeot Inception - Foto credits Peugeot press

Peugeot Inception, il nuovo concept che la casa del Leone ha svelato al CES 2023 di Las Vegas, rappresenta quanto di più vicino possa esserci alla visione dei futuri modelli del Leone a partire dal 2025: l’auto, infatti, è ancora un prototipo ma che serve a dare una visione del domani da parte del marchio, che entro il 2030 punta a diventare leader in Europa nella vendita delle auto elettriche.

L’auto che anticipa i modelli futuri

Il nuovo concept Peugeot Inception si basa sulla piattaforma più grande del gruppo Stellantis, la STLA Large progettata per i modelli 100% elettrici, e può contare su alcune evoluzione tecniche che sembrano arrivare direttamente dal futuro come, ad esempio, i vetri NARIMA che sottoposti a un trattamento multicroico a base di ossidi metallici, come le visiere dei caschi degli astronauti messe a punto dalla NASA, riescono ad assorbire al meglio calore e raggi ultravioletti restituendo un gioco di luci davvero unico nell’abitacolo. C’è poi la tinta della carrozzeria, che è composta da pigmenti metallici, è monostrato e si “colora” in funzione dell’ambiente esterno oppure, di fianco, lo schermo che mostra messaggi all’esterno dell’auto quando i passeggeri si avvicinano. Oltre ad evidenziare lo stato di carica delle batterie, si possono leggere anche messaggi di benvenuto o di saluto.

Peugeot Inception
Peugeot Inception – Foto credits Peugeot media

Anche gli interni sono futuristici con un’evoluzione della plancia che caratterizzerà i prossimi modelli. L’elemento principale è l’Hypersquare, un volante di forma rettangolare con quattro “fori” per afferrare il volante e che sarà in uso su tutti i nuovi modelli; una sorta di ibrido tra un controller da videogame e una cloche in stile aeronautico. Per regolare climatizzazione, marcia, intensità della frenata rigenerativa e altro ancora, invece, basterà muovere il pollice sulle varie schermate integrate nel volante che ha anche la guida autonoma di livello 4.

Capitolo a parte, poi, merita la propulsione. Peugeot Inception, infatti, è dotata di una batteria da 100 kWh con architettura a 800 Volt con un’autonomia di 800 km, con un consumo di 12,5 kWh per 100 km e la possibilità di ricaricare 30 km in un minuto. Tra l’altro, la vettura non deve essere necessariamente collegata ad una colonnina visto che supporta la ricarica a induzione.I due motori elettrici (uno sull’anteriore e uno sul posteriore) consentono la trazione integrale ed erogano complessivamente 680 CV permettendo all’elettrica francese di passare da 0 a 100 km/h in meno di 3 secondi.

avatar autore

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti