Migliori gomme estive, i modelli più convenienti sul mercato

Con l'avvicinarsi dell'estate anche il cambio pneumatici è vicino: ecco quali sono le migliori gomme estive sul mercato

Migliori gomme estive, i modelli più convenienti sul mercato

Foto credits Continental press

Quali sono le migliori gomme estive sul mercato? Questa è una domanda che molti automobilisti si pongono soprattutto in questo periodo. Il 15 aprile, infatti, scade l’obbligo di pneumatici invernali, e anche quest’anno tanti automobilisti si sono apprestati a cambiare “scarpe” alla propria auto per passare alle gomme estive. La legge parla chiaro: se dopo un mese dalla scadenza dell’obbligo non si è ancora provveduto alla sostituzione scatta la multa.

Usare pneumatici estivi porta notevoli vantaggi in termini sia di grip che di consumo di carburante, ma scegliere può diventare complicato.

Ecco quindi una rapida guida alle migliori gomme estive sul mercato e alle loro caratteristiche.

Continental Premium Contact 6

Continental Premium Contact 6
Continental Premium Contact 6 – Foto credits Continental press

Continental rappresenta una delle aziende leader del settore e proprio per questo non può mancare tra le case che realizzano le migliori gomme estive. Tra i vari modelli uno dei più interessanti è Continental Premium Contact 6; realizzato con una mescola di alta qualità e progettato per un utilizzo con temperature superiori a 7º, questo pneumatico permette di avere un’ottima resa chilometrica grazie alla Silice (Safety Silica Compounds), massima frenata e niente aquaplaning in caso di bagnato, oltre a una grande resistenza in caso di buche.

Michelin Pilot Sport 4

Michelin Pilot Sport 4
Michelin Pilot Sport 4 – Foto credits Michelin press

Tra le migliori gomme estive non poteva mancare Michelin Pilot Sport 4, un altro pneumatico che ha riscontrato un notevole gradimento da parte degli automobilisti di mezzo mondo. Realizzato con una mescola di nuova composizione,questa gomma fornisce livelli eccellenti di aderenza e frenata anche sul bagnato mentre il battistrada ultra reattivo si adatta alla perfezione all’asfalto. A completare il tutto, poi, ecco la tecnologia “Dynamic Response” che permette di trasmettere con precisione i comandi dal volante alla strada senza avere timore di inconvenienti.

Pirelli Cinturato P7

Pirelli Cinturato P7
Pirelli Cinturato P7 – Foto credits Pirelli

Un altro grande classico, quando si parla di migliori gomme estive, è Pirelli Cinturato P7. Uno degli pneumatici più famosi nel mondo auto, infatti, è stato progettato e realizzato per sfruttare al massimo materiali, strutture e disegno di ultima generazione garantendo, al tempo stesso, risparmio, rispetto per l’ambiente e sicurezza su tutte le superfici stradali. Caratterizzato da un battistrada asimmetrico con canali circonferenziali che garantiscono protezione dall’aquaplaning. Pirelli Cinturato P7 rappresenta il top della gamma del marchio italiano, nato per limitare il fenomeno dell’usura irregolare e donare massimo comfort al guidatore.

Kumho Ecsta PS91

Kumho Ecsta PS91
Kumho Ecsta PS91 – Foto credits Kumho press

Il nome, forse, non è così conosciuto ma Kumho Ecsta PS91 rientra senza dubbio tra le migliori gomme in circolazione. Consigliati per tutti quegli automobilisti che hanno nel proprio garage una vettura sportiva, questi pneumatici estivi si caratterizzano per le elevate performance di guida che sanno offrire, ma non rinunciano alla sicurezza grazie ai rigidi test di controllo qualità operati dall’azienda coreana che li progetta e produce. Un pneumatico solido, nato per supportare le alte velocità assorbendo le asperità della strada.

Goodyear EfficientGrip

Goodyear EfficientGrip
Goodyear EfficientGrip – Foto credits Goodyear press

Tra le maggiori aziende che producono pneumatici c’è anche Goodyear con il colosso americano che rientra tra le migliori gomme estive grazie a Goodyear EfficientGrip. Questo nuovo modello dell’azienda statunitense, infatti, riesce a mettersi in mostra grazie all’ottima resa sul bagnato e per la sicurezza di guida. Inoltre permette di ridurre i consumi di carburante, garantire una minore resistenza al rotolamento, una lunga durata e un basso impatto ambientale.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti