Polestar 2, la gamma si amplia: in arrivo nuove varianti

L'azienda svedese lancia nuove versioni della Polestar 2: disponibili tre pacchetti standard per la scelta degli accessori

Polestar 2

Foto Polestar

Polestar si prepara ad arricchire la gamma della Polestar 2 con nuove varianti. L’automobile era stata immessa sul mercato come diretta rivale della Tesla Model 3, ma ora la casa automobilistica svedese ha deciso di rendere più accessibile la vettura attraverso il lancio di nuove versioni con specifiche tecniche differenti. L’obiettivo è allargare il bacino di acquirenti, proponendo modelli innovativi, in grado di rivaleggiare con la più potente Tesla.

Leggi anche: POLESTAR VUOLE REALIZZARE LA PRIMA AUTO TOTALMENTE A IMPATTO ZERO ENTRO IL 2030

Polestar 2, le nuove versioni

A prima vista, le nuove versioni sono identiche tra loro, dal momento che Polestar ha deciso di mantenere intatto il design peculiare della Polestar 2. Anche dal punto di vista tecnologico, rimane presente il sistema infotainment con Android Automotive OS e schermo da 11 pollici, così come la strumentazione digitale con display da 12,3 pollici. Ma in cosa si differenziano allora le nuove versione della Polestar 2? Le novità riguardano il livello di powertrain, di cui saranno disponibili tre nuove categorie.

  • Long Range – Dual Motor: 300 kW (408 CV), 660 Nm, batteria da 78 kWh e autonomia di 450-480 km
  • Long Range – Single Motor: 170 kW (231 CV), 330 Nm, batteria da 78 kWh e autonomia di 515-540 km
  • Standard Range – Single Motor: 165 kW (224 CV), 330 Nm, batteria da 64 kWh e autonomia di 420-440 km

Polestar 2: i pacchetti disponibili

Per agevolare la scelta degli acquirenti, Polestar ha creato tre differenti pacchetti che racchiudono tutti i principali accessori delle nuove versioni: Performance Pack, Plus Pack e Pilot Pack.

Performance Pack

Il Performance Pack è disponibile solo sulla versione Dual Motor e include ammortizzatori Öhlins regolabili, freni Brembo, cerchi in lega forgiati da 20 pollici e alcuni dettagli per esterni ed interni per valorizzare il look sportivo del veicolo.

Plus Pack

Il secondo pacchetto propone alcuni accessori aggiuntivi, come il tetto panoramico, l’impianto audio Harman Kardon, la pompa di calore e la ricarica induttiva per smartphone.

Pilot Pack

Infine, c’è il Pilot Pack, che include diversi sistemi ADAS, come Driver assistance con Pilot Assist, Adaptive Cruise Control ed Emergency Stop Assist. Oltre a questi tre proposte, sono disponibili a parte ulteriori rivestimenti per gli interni ed il gancio di traino.

Quanto costa

Arriviamo a parlare ora di prezzi, partendo dal presupposto che Polestar non è commercializzata in Italia. In Germania, la Standard Range parte da 45.500 euro, la Long Range da 48.500 euro e la Long Range da 51.500 euro. I pacchetti, invece, partono da 3.500 euro in su.

Parole di Linda Pedraglio

Mi chiamo Linda Pedraglio. Sono nata e cresciuta in un piccolo paese vicino al lago di Como, ma, fra studio e lavoro, ho avuto modo di vivere città diverse: l’Erasmus a Helsinki, gli anni dell’università a Milano, il corso di giornalismo a Firenze. Sogno una piccola casa sul lago, piena di libri, che sono il mio affaccio sul mondo, e un orto di pomodori e peperoncini. Attualmente, collaboro con Alanews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection, dove mi occupo di donne, salute e benessere, con qualche incursione nel percorso di emancipazione femminile.