Porsche 911 Dakar, sportiva anche fuoristrada

La storica sportiva della casa tedesca si trasforma indossando i panni dell'off-road: ecco le sue caratteristiche e le prestazioni

Porsche 911 Dakar

Porsche 911 Dakar - Foto credits Porsche press

La sportività esce fuoristrada. E così, dopo Lamborghini Huracan Sterrato, ecco la risposta Porsche con 911 Dakar, vettura nata per l’offroad ma con l’intenzione dichiarata di mantenere il proprio DNA sportivo.

Un’auto che richiama alla mente la 911 che vinse il famoso rally raid africano Parigi-Dakar nel 1984, la prima a trazione integrale della storia che fu capace di scrivere una pagina indimenticabile non solo dell’automobilismo, ma anche della casa tedesca.

Look offroad, ma animo sportivo

Porsche 911 Dakar, che sarà prodotta in 2.500 unità per tutto il mondo e consegnata a partire dalla primavera del 2023 a un prezzo di circa 230 mila euro, si presenta con gli elementi tipici del fuoristrada – come i ganci per il traino rossi in alluminio forgiato, parafanghi con passaruota svasati, rinforzi sottoporta e soprattutto un assetto rialzato, ma anche con tratti da sportiva come lo spoiler posteriore fisso e un cofano in fibra di carbonio e compositi ripreso dalla 911 GT3 paraurti con grandi prese d’aria e griglie in acciaio per proteggere i condotti dai sassi e i detriti mentre sul tetto c’è un cestello portaoggetti con fari.

Porsche 911 Dakar
Porsche 911 Dakar – Foto credits Porsche press

Sotto al cofano, poi, ecco il motore sei cilindri boxer biturbo da 3 litri, 480 CV e 570 Nm di coppia abbinato alla trazione integrale con PTM, in più il cambio a otto rapporti PDK. Caratteristiche che fanno accelerare l’auto da 0 a 100 km/h in 3,2 secondi mentre la velocità massima, per via delle gomme da fuoristrada, è limitata a 240 km/h.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti