Porsche 911 Sport Classic, un Heritage da "manuale" con 550 CV

Si allarga la famiglia della linea Heritage Design con la reincarnazione in chiave moderna della 2.7 Carrera RS

Porsche 911 Sport Classic

Fonte Porsche

Dopo aver onorato la storia degli anni ’50 con la Targa 4S Heritage Design Edition, Porsche riporta alla luce i fasti degli anni ’60-’70 rendendo omaggio alla Porsche 2.7 Carrera R.S., a 50 anni dalla sua uscita (1972), con la Porsche 911 Sport Classic.

 La nuova 911 Sport Classic, come spiegano da Zuffenhausen, è la seconda di quattro automobili da collezione della linea Heritage Design della Porsche. La divisione Exclusive Manufaktur ha in serbo di produrre 1250 esemplari.

Ordinabile da subito con prezzi in Germania a partire da 272.714 euro. Le prime consegne in Europa inizieranno dal mese di luglio e non mancherà la possibilità di prenotare un cronografo personalizzato abbinato, al prezzo di 12.500 euro.

Reinterpretazione di elementi storici di design

Porsche 911 Sport Classic design
porsche 911

La carrozzeria è quella allargata della Turbo, ma le prese d’aria sulle fiancate sono state eliminate introducendo nuove canalizzazioni sulla coda, dove torna lo spoiler fisso a “becco d’anatra” che cita apertamente la RS del 1973. Il tetto presenta una iconica doppia gobba, ripresa nei volumi anche sull’inedito cofano anteriore.

Cerchi Fuchs rivisitati che misurano 20″ all’anteriore e 21″ al posteriore, una ristrettissima gamma di colori (Sports Grey Metallic in foto) con le doppie strisce verniciate e il tettuccio a doppia cupola. Dentro, invece, rivestimenti di pelle Classic Cognac e di tessuto pied de poule Pepita completano la suggestione vintage.

Un altro dettaglio vintage è dato dai loghi dorati e dai badge della Porsche Exclusive Manufaktur sui passaruota anteriori, mentre sulla griglia motore posteriore è presente la placca Porsche Heritage già vista sulla 911 Targa 4S Heritage Design Edition.

Porsche 911 Sport Classic, sportiva con cambio manuale

Porsche 911 Sport Classic motore

Un layout meccanico prevalentemente di vecchia scuola quello montato su Porsche 911 Sport Classic. Motore “flat-six” di 3,7 litri biturbo da 550 CV con turbine a geometria variabile basato sull’architettura della 911 Turbo, cambio manuale a sette marce e trazione posteriore. Porsche definisce le prestazioni della Sport Classic a metà strada tra una GTS e una Turbo.

L’assetto basa il suo equilibrio sul sistema di sospensioni attive Porsche Active Suspension Management, che è lo stesso usato per le Turbo e le GTS installato di serie sulla vettura.

Nel contesto però l’asse anteriore è stato rivisto rendendo meno rigide le molle per compensare la perdita di carico dovuta all’assenza della trazione integrale. La dotazione standard si completa infine con i freni carboceramici.

Parole di Riccardo Mantica

Nell’editoria online dal 2001 quando scrivere per il web era una chimera. Pubblicista dal 2005, blogger per caso nel 2010, ha vissuto l’avvento del web 2.0 e dei social network condividendone gioie e dolori. Le passioni coltivate negli anni per sport, motori e tecnologia sfociano oggi anche nel panorama della mobilità sostenibile. Il motto preferito? Guardare sempre avanti senza dimenticare il passato. Stay tuned!