Porsche annuncia la joint venture con CostumCells

La casa automobilistica tedesca annuncia una collaborazione per la produzione di celle per batterie ad alta prestazione "camera di combustione del futuro"

Porsche

Foto Unsplash | Olav Tvedt

Porsche punta sulla produzione di celle per batterie ad alta prestazione. La casa automobilistica tedesca, nata nel 1931, ha avviato una collaborazione con CostumCells, una delle aziende leader nel mondo per lo sviluppo delle batterie agli ioni di litio.

Nasce Cellfoce, la joint venture tra Porsche e CostumCells per la produzione di celle per batterie ad alta prestazione

L’azienda automobilistica ha così annunciato Cellforce, joint venture con l’obiettivo di produrre celle per batterie ad alta prestazione. Tutto questo, nel Weissach Development Centre, il centro di produzione di tutte le auto Porsche.

Secondo quanto dichiarato, Porsche sta investendo una somma a due cifre nel progetto e controllerà una quota pari all’83,75%. La produzione su piccola scala, secondo quanto emerso, dovrebbe iniziare nel 2024 e anche lo Stato tedesco entrerà nel progetto, con un finanziamento di circa 60 milioni di euro.

Blume: “La cella della batteria è la camera di combustione del futuro”

Le nuove celle, secondo quanto dichiarato, dovrebbero permettere di ridurre il tempo di ricarica delle auto elettriche a meno di 15 minuti. Un tempo considerevolmente ridotto, se si pensa che il modello Taycan, per portare la batteria del 5% all’80%, ha bisogno di almeno 22 minuti di carica.

La cella della batteria è la camera di combustione del futuro”. A dirlo è Oliver Blume, presidente del consiglio di amministrazione di Porsche. “In quanto nuova filiale Porsche, Cellforce sarà determinante nel portare avanti la ricerca, lo sviluppo, la produzione e la vendita di celle per batterie ad alte prestazioni”.

E ha aggiunto: “Questa joint venture ci consente di posizionarci in prima linea nella concorrenza globale per lo sviluppo di celle batteria più potenti e di farne il collegamento tra la tipica esperienza di guida Porsche e la sostenibilità. È così che diamo forma al futuro dell’auto sportiva”.

Inoltre, secondo quanto emerso, grazie a questa collaborazione il numero di dipendenti passerà da 13 persone a 80 entro il 2025. Inoltre, Porsche ha come obiettivo quello di raggiungere la capacità annua minima di 100 MWh nel suo grande impianto di produzione.

Parole di Benedetta Minoliti

Benedetta Minoliti, nata a Milano il 24 marzo 1993. Sono laureata in Lettere moderne all’Università degli Studi di Milano e diplomata presso la Scuola di Giornalismo dell’Università Cattolica di Milano. Non esco mai di casa senza le cuffie, ascolterei la musica anche mentre dormo e adoro scattare polaroid. Collaboro con AlaNews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection.