Renault Arkana E-TECH, il primo contatto con la Coupé SUVversiva

La versione E-Tech Full Hybrid 145 permette di circolare fino all'80% del tempo in full electric in città risparmiando fino al 40% rispetto a un'alimentazione tradizionale

Renault Arkana E-TECH

Torniamo a parlare di Renault Arkana dopo averla conosciuta al lancio lo scorso marzo. Una SUV Coupé che si inserisce per dimensioni nel segmento C degli Sport Utility (4,57 metri) e che vanta una forte identità, definita dalla casa francese, con abile gioco di parole, SUVversiva,

La grossa novità riguarda il propulsore ora disponibile per Arkana. Proposta come Clio e Captur nella motorizzazione ibrida E-TECH, ovvero la soluzione Full Hybrid con dotazione di batteria da 230 V con una capacità di 1,2k Wh. L’innovativa tecnologia E-TECH, derivata direttamente dalla Formula 1, è un sistema di ibridazione alloggiato in corrispondenza del retrotreno.

La seconda novità, già prevista dopo Clio e nuova Megane, la versione dal look sportivo R.S. Line, dove Arkana vanta di serie il selettore del cambio ‘’by-wire’’ meglio noto come e-shifter.

Un passo avanti quindi per poter circolare fino all’80% del tempo in full electric in città risparmiando fino al 40% rispetto a un’alimentazione tradizionale, senza dover mai ricaricare, grazie all’avanzato recupero energetico derivante dall’esperienza di Renault nel mondo elettrico e nella competizione.

Con l’introduzione del sistema E-Tech su Arkana, Renault offre un’esperienza di guida decisamente esclusiva per questo C-SUV.

La partenza avviene sempre in elettrico, accelerazioni immediate, consumi ed emissioni estremamente competitivi, e tutto questo sfilando elegantemente per le strade con la sua linea da elegante coupé.

Renault Arkana E-TECH, una toccata e fuga in strada

Renault Arkana E-TECH Lido di Milano

Partiamo dal finale di questa breve prova. Con l’arrivo in “sella” a Renault Arkana nell’incisiva colorazione Orange Valencia (riservata solo alla R.S. Line) al Lido di Milano. La storica piscina meneghina inaugurata negli anni ’30 oggi meta di un impianto che a 90 anni di distanza viene utilizzato per eventi, in attesa di una doverosa ristrutturazione da parte del Comune di Milano.

Un connubio di colori ed un atmosfera estiva decisamente singolare, con una conferenza stampa proprio nel mezzo dell’enorme vasca senza acqua. Per usare un termine ad hoc… decisamente top di gamma.    

E del resto questo azzurro del “fondale” del Lido di Milano ben si sposava con il concetto di una Renault Arkana amica dell’ambiente.

L’introduzione del sistema E-Tech su Arkana punta chiaramente ad una riduzione di emissioni di CO2 e di consumi di carburante che la casa dichiara di 4,8 l/100 km con un emissione di 108 g di CO2/km.

Renault Arkana in strada

Cosa ci è piaciuto di questo SUV Coupé della Casa della Losanga? Innanzitutto vista dal vivo ha un aspetto imponente con un outfit elegante e di grande appeal. Pronti via si apprezza subito la silenziosità, il comfort e la reattività.

Reattività dove la partenza avviene sempre in elettrico, e, usando piede morbido, siamo arrivati quasi a 50 Km/h in solo elettrico. Segnalato sul display centrale da 7″, il simbolo “EV” in verde rileva la guida 100% a zero emissioni e quando si spegne avviene l’innesto del motore termico.

Cruscotto corto. Ergo vista “panoramica” sulla strada. Ambiente interno gradevole e spazioso, con display centrale da 9,3″ che fa da padrone e dove si possono selezionare le tre modalità di guida, My Sense, Spor ed, Eco.

Renault Arkana E-TECH profilo

Frenate ben modulabili, sterzo preciso e con entrate nette nelle curve più repentine. Buono il raggio di sterzata. Mentre la cambiata “robotizzata” (intelligente multi-mode) soffre un po’ troppo di prolungate accelerazioni senza cambiata, soprattutto in modalità Sport. Servono “scattini” con il piede molto rapidi per dare impulso al cambio marcia, mentre in fase di decelerazione e scalata si percepisce maggiore empatia con questo multi-mode.

E poi c’è la chicca. La batteria di Arkana E-Tech 145 si ricarica automaticamente durante la marcia grazie alla frenata rigenerativa. Attivando la modalità B (Brake) direttamente dalla leva del cambio. Basta sollevare il piede dal pedale dell’acceleratore per fare sì che l’auto freni fino quasi ad arrestarsi, permettendo in questo modo il massimo recupero dell’energia utile per la ricarica.

Due i livelli di finitura. Intens il cui listino parta da 30.350 euro e RS Line da 33.150. Da valutare attualmente la proposta Nuovo Valore Garantito Renault che a fronte di 3.850 euro prevede un canone mensile di 249 euro, TAN 3,99%, con un valore futuro del 57%.

Parole di Riccardo Mantica

Nell’editoria online dal 2001 quando scrivere per il web era una chimera. Pubblicista dal 2005, blogger per caso nel 2010, ha vissuto l’avvento del web 2.0 e dei social network condividendone gioie e dolori. Le passioni coltivate negli anni per sport, motori e tecnologia sfociano oggi anche nel panorama della mobilità sostenibile. Il motto preferito? Guardare sempre avanti senza dimenticare il passato. Stay tuned!