Renault ZOE, l'elettrica francese a zero emissioni si rinnova

La nuova Renault ZOE, una delle auto elettriche più interessanti sul mercato, si rinnova con esterni ed interni rivisti, nuove tinte e tanta tecnologia

Renault ZOE, l’elettrica francese a zero emissioni si rinnova

Foto Renault

Il mondo delle auto a zero emissioni comincia a popolarsi di numerosi esemplari, ma tra tutti i modelli attualmente sul mercato il primato spetta all’elettrica francese che, arrivata alla sua terza generazione, ha già fatto breccia nei cuori degli automobilisti tanto da essere la vettura green più venduta in Europa. Un primato che certifica la bontà del progetto della casa transalpina e che, a sette anni dal lancio del primo modello, ha permesso a Renault ZOE di diventare la citycar elettrica più venduta in Europa.

Renault ZOE, carattere da vendere per esterni e interni

Giunta alla terza generazione, Renault ZOE aggiunge 3 nuove tinte – Blu Céladon, Rosso Passion e Bianco Quarz –, che si affiancano a quelle già esistenti portando a 9 il totale, e rivede gli esterni seguendo linee dinamiche: il frontale, completamente ridisegnato, ha contorni del cofano scolpiti che viaggiano verso la losanga rialzata, dove si cela lo sportello per la ricarica, mentre le prese d’aria accentuano le doti aerodinamiche del veicolo. Nuovi anche i fari Full LED con i fendinebbia che trovano posto nella parte inferiore, migliorando l’illuminazione della sede stradale. Al posteriore, invece, i nuovi gruppi ottici Full LED garantiscono una visibilità migliorata.

Rivoluzionati anche gli interni, con i designer del gruppo Renault che si sono dedicati alla qualità delle finiture e al comfort. A dominare la scena c’è il display del conducente da 10” – disponibile fin dal primo livello di equipaggiamento –, con il rivestimento della plancia morbido e flessibile al tatto. Sotto al display, invece, c’è il sistema multimediale Renault Easy Link, con la consolle centrale interamente rivisitata, che integra le novità tecnologiche sviluppate dalla Casa francese. A bordo, il sistema di navigazione permette di consultare una serie di informazioni utili al conducente come le stazioni di ricarica più vicine, la situazione del traffico o le mappe di navigazione. Sul display vengono visualizzate utili informazioni sulle performance della frenata rigenerativa, incentivando così il pilota ad ottimizzare l’autonomia sfruttando l’eco-guida.

Il cuore pulsante elettrico di Nuova Renault ZOE

La vera rivoluzione targata Renault ZOE, però, si trova sotto il cofano e parte dal suo cuore elettrico: la vettura della Casa francese, infatti, è adesso dotata di una batteria Z.E. 50 che porta l’autonomia a 395 chilometri in ciclo WLTP, pari ad un incremento del 25% rispetto alla generazione precedente. Due sono le motorizzazioni proposte, una con un motore da 80 kW (R110), già presente sulla precedente versione, e una nuova variante, quella da 100 kW, l’equivalente di 135 cv di un motore termico, con cui Nuova Renault ZOE riesce a guadagnare 2,2 secondi nell’accelerazione da 80 a 120 km/h che realizza in soli 7,1 secondi, facilitando così le manovre di sorpasso, e scattando da ferma con accelerazione fino a 100 km/h in 10 secondi, raggiungendo una velocità massima di 140 km/h. Molto ricca, inoltre, la tecnologia presente, a partire dalla leva del cambio a comando elettronico denominata e-shifter, grazie alla quale bastano dei semplici impulsi sul pomello per inviare le istruzione al cervello del gruppo motopropulsore, con la modalità di guida selezionata che compare sulla consolle centrale e sul display del conducente.

Presenti, infine, anche i più moderni ADAS, i dispositivi di assistenza alla guida: il Traffic Sign Recognition, che rileva i segnali dei limiti di velocità a bordo strada; il Blind Spot Warning, capace di avvertire il conducente quando un veicolo o un ostacolo si trovano nella zona di angolo morto; l’Over Speed Limit, che segnala il superamento del limite di velocità su quel tratto di strada; l’Automatic Emergency Brake – il sistema di frenata di emergenza – e i sistemi Lane Departure Warning e Lane Keep Assist, che permettono all’auto di mantenere la corsia o di avvisare il conducente del superamento della stessa.

Renault ZOE sposa il concetto di economia circolare

Una vettura, la nuova Renault ZOE, che fa dell’attenzione all’ambiente uno dei suoi capi saldi. Oltre alla propulsione elettrica, infatti, la citycar francese di distingue anche in fatto di economia circolare. L’auto, infatti, presenta rivestimenti interni – per una superficie totale di 8 m² – realizzati con cinture di sicurezza e scampoli tessili provenienti dall’industria automobilistica e fibre di poliestere derivanti dal riciclo di bottiglie di plastica. Un tessuto innovativo utilizzato per sedili e plancia, nonché per la consolle, la leva del cambio e le guarnizioni delle porte soddisfacendo i più alti requisiti in fatto di comfort, pulizia e durabilità. Oltre a questo, poi, nella nuova Renault ZOE si trovano anc 17,5 kg di plastica di riciclo di cui una parte è stata utilizzata, per la prima volta nella gamma Renault, per componenti visibili dell’abitacolo, come gli interni in polipropilene.

Scopri di più su Nuova Renault ZOE

Parole di Matteo Vana