Rimandata la 1000 Miglia 2021: si farà ma a giugno

La corsa è stata posticipata nella speranza che con l'innalzamento delle temperature, la situazione sanitaria permetta la regolare partecipazione di pubblico e piloti

1000 Miglia Il pilota Pieter Van Adrighem e il copilota Carola Berkel corrono a bordo di un'auto d'epoca Osca S187 / 750 del 1956 durante la 1000 Miglia 2020 il 22 ottobre 2020 a Brescia, Italia

Foto Getty Images | Pier Marco Tacca

Vista la drammatica è complicata situazione che sta vivendo in questo momento tutto il bresciano a causa del Covid, l’Automobile Club della città insieme al consiglio di amministrazione di 1000 Miglia srl, ha deciso di rimandare di circa un mese la 1000 Miglia 2021.

Sarebbe dovuta partire il 12 maggio e concludersi il 15, invece partirà il 16 giugno e si chiuderà il 19. Anche il percorso sarà una novità: sì toccherà Viareggio, Roma e Bologna per la prima volta in senso antiorario. Un periodo di modifiche e variazioni per la storica corsa, che già nel 2020 era stata organizzata per la prima volta in autunno, a ottobre.

Entro il 9 marzo verrà annunciata la lista delle auto ammesse all’edizione 2021 della competizione.

1000 miglia 2021: rimandata per garantire più sicurezza

Il Presidente di 1000 Miglia srl, Franco Gussalli Beretta, ha spiegato che la decisione è stata presa “per poter offrire l’esperienza entusiasmante della competizione in un contesto di massima attenzione alla tutela della salute di partecipanti, partner, pubblico e personale dell’organizzazione e di assoluto rispetto delle regole imposte dal contesto sanitario globale“.

La posticipazione dell’edizione 2021 è stata dettata dalla speranza, durante la stagione più calda, che come l’anno scorso si registri un rallentamento della pandemia. Questo permetterebbe anche al pubblico di partecipare alla corsa, che vive degli appassionati oltre che dei piloti.

Parole di Carlotta Tosoni

"Una cosa bella è una gioia per sempre" diceva John Keats. Provo ad applicare questi versi nella pratica cercando e studiando tutto ciò che è esteticamente e intellettualmente interessante. Infatti arte, bellezza e comunicazione sono sempre stati la mia guida nello studio, nel lavoro e nella vita: ricercare contenuti validi da esprimere in maniera piacevole e da comunicare efficacemente. Solo così si può provare a cambiare le cose. La mia formazione è stata economica e artistica, la scrittura il mio mezzo preferito per raccontare il mondo, le mie passioni la storia dell’arte, il beauty, lo sport. Dal 2020, collaboro con Alanews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection.