Salone di Ginevra 2022: confermate le date, presenti e assenti

Dopo due anni di assenza il Salone di Ginevra farĂ  il suo ritorno sulle rive del Lemano nel febbraio del prossimo anno, in versione ridotta e in un quadro generale ancora definito fragile e incerto. La kermesse elvetica tornerĂ  dal 19 al 27 febbraio 2022 nella tradizionale sede del Palexpo.

L’evento è da tempo un’occasione imperdibile per molti addetti ai lavori, oltre che per i visitatori che approfittano dell’occasione per vedere quali siano le ultime novitĂ  in arrivo sul mercato ed è per questo che si è deciso di non optare per un ulteriore rinvio, pur garantendo la sicurezza a tutti i presenti.

Sicurezza che ha spinto così gli organizzatori a ridurre lo spazio dedicato all’esposizione, così come il numero dei modelli presenti. Pertanto, già oggi è prevista un’affluenza di molto inferiore agli anni scorsi. Ogni giorno potranno entrare nei padiglioni espositivi non più di 30 mila persone.

Il Salone di Ginevra sarà caratterizzato da diverse novità, tra cui una pista prova lunga circa 300 metri per i veicoli elettrici e uno spazio dedicato ai videogiochi a tema automobilistico

Salone di Ginevra 2022, i presenti e assenti alla kermesse

Circa 60 marchi hanno già confermato la loro presenza al Salone, tra cui Audi, Renault, Skoda, Seat e KIA, i marchi di prestigio Bugatti, Rimac e Koenigsegg, così come nuovi attori della mobilità elettrica urbana, quali la società svizzera Softcar, la tedesca E.go e la francese Hopium.

Ma il numero di partecipanti della prossima edizione, è molto lontano dai 160 espositori che avevano preso parte all’ultimo salone pre-pandemico, con alcuni grandi assenti, tra cui Ferrari e Stellantis, proprietario dei marchi Peugeot, CitroĂ«n, Opel, Fiat, Alfa Romeo e Maserati. Nel gruppo Volkswagen mancheranno due filiali, Bentley e Lamborghini.

Senza dimenticare che il GIMS non sarĂ  piĂą solo a Ginevra. Tra la fine del 2022 e l’inizio del 2023, infatti, si terrĂ  un altro Salone dell’auto a Doha rinominato â€śQatar Geneva International Motor Show”.

Per accelerare la rinascita gli organizzatori hanno unito le forze con l’ente di promozione turistica del Qatar, con il quale intendono creare un nuovo salone dell’automobile di fama internazionale per il Medio Oriente, in agenda nell’ottobre o nel novembre del 2023.

Foto di olyatv da Pixabay

Impostazioni privacy