Smart conferma l’arrivo di un SUV elettrico nel 2022

Compatto, elettrico e con ampia abitabilità interna, cresce l'attesa per l'arrivo del nuovo crossover

suv elettrico smart

Foto Smart

Cresce l’attesa per il lancio del primo SUV Smart, che debutterà il prossimo autunno allo IAA di Monaco. Dalla piccola e iconica ForTwo a un vero e proprio SUV, Smart si appresta a un cambio di paradigma importante. Nei giorni scorsi sono arrivati i primi bozzetti ufficiali del crossover, che dovrebbe sbarcare sul mercato nel corso del 2022.

Compatto, elettrico e con un’ampia abitabilità interna, il SUV Smart sarà il risultato di una collaborazione congiunta tra l’azienda tedesca e il gigante cinese Geely. Entrambi puntano a rivoluzionare il mercato dei crossover, a partire dalla tecnologia cinese e dalla piattaforma SEA di Geely, che inaugura una nuova epoca per il marchio.

SUV elettrico Smart: come sarà

Con l’arrivo dei primi bozzetti, ecco svelati alcuni inediti dettagli del SUV elettrico in arrivo nel 2022: tutto quello che sappiamo.

Addio al sorriso Smart

Il primo dettaglio da notare è l’addio al “sorriso” frontale Smart, a favore di un design più adulto e affascinante, valorizzato da un segno luminoso full LED che attraversa tutta la larghezza del crossover.

Il logo

Il crossover non avrà nulla a che vedere con le classiche ForTwo e ForFour, di cui sono state recentemente presentate le edizioni speciali per l’estate 2021. Immutato invece il logo, sempre visibile sui montanti posteriori, come da tradizione.

Gli interni

Per quanto riguarda l’abitacolo interno, sappiamo soltanto che è stato disegnato e progettato dal tema di Gordon Wagener, con finiture cromatiche e funzionalità derivate dall’MBUX di Mercedes.

In attesa del suo debutto, non ci resta che attendere per scoprire nuovi e ulteriori dettagli sul SUV elettrico.

Parole di Linda Pedraglio

Mi chiamo Linda Pedraglio. Sono nata e cresciuta in un piccolo paese vicino al lago di Como, ma, fra studio e lavoro, ho avuto modo di vivere città diverse: l’Erasmus a Helsinki, gli anni dell’università a Milano, il corso di giornalismo a Firenze. Sogno una piccola casa sul lago, piena di libri, che sono il mio affaccio sul mondo, e un orto di pomodori e peperoncini. Attualmente, collaboro con Alanews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection, dove mi occupo di donne, salute e benessere, con qualche incursione nel percorso di emancipazione femminile.