Spunta una Ferrari unica al mondo: ha una caratteristica davvero stupefacente

La Ferrari ha realizzato alcuni modelli da sogno, ma ce ne sono dei tipi ancor più esclusivi. Andiamo a scoprire questo gioiello.

Oggi vi parleremo di una delle Ferrari più belle che siano mai state prodotte, che però ha subito delle importanti modifiche in modo da diventare ancor più esclusiva. Come ben sappiamo, a Maranello non esistono solamente le supercar tradizionali, già di loro strepitose, ma anche il comparto dedicato alla costruzione delle hypercar, modelli ancor più eesclusivi.

Ferrari ecco un'auto pazzesca
Ferrari la supercar fa sognare (Pixabay) – Allaguida.it

L’ultima a svelarsi, in tal senso, è stata la SF90XX, lanciata alla fine del mese di giugno, con 1.030 cavalli di potenza massima e tecnologia Plug-In Hybrid. La Ferrari ha costruito gioielli da sogno anche in passato, ed oggi torneremo ad un modello datato 1995. Il suo nome è F50, ed un gruppo di addetti ha ben pensato di renderla più estrema ed efficace.

Ferrari, scopriamo questa F50 unica al mondo

La Ferrari F50 è un modello che è rimasto nel cuore degli appassionati, e che fu presentato al mondo nel 1995, venendo prodotta sino al 1997, anno del 50esimo anniversario della nascita della casa di Maranello. Tra gli ideatori del progetto ci fu il figlio del Drake, ovvero Piero, che voleva una F1 da strada, dotata di potenza e grandi prestazioni.

Ferrari F50 che gioiello
Ferrari F50 in mostra (Instagram) – Allaguida.it

Di questo gioiello furono costruiti 349 esemplari, ed era l’erede della F40 del 1987. Una di queste unità è stata rivisitata in Galizia, dove un’azienda specializzata le ha regalato una carrozzeria in fibra di carbonio. Stiamo parlando di Ixo Carbon, che ha condiviso le immagini del gioiello sulla propria pagina Instagram, in una storia raccontata sulle colonne di “Marca.com“.

L’azienda di Pedro Sanchez ha impiegato ben cinque mesi per realizzare la carrozzeria in fibra di carbonio, dipinta di blu, ma arricchita anche con componenti in kevlar e nomex, uno speciale materiale ignifugo. La vettura in questione è stata del tutto smontata per procedere al lavoro, con dei nuovi pezzi in carbonio, realizzati dagli artigiani della fabbrica, che hanno preso il posto della vecchia carrozzeria.

Sanchez ha descritto l’opera della sua ditta, affermando: “Fare le cose per bene non è mai abbastanza, puntiamo alla perfezione e miriamo alla massima qualità in ogni piccolo aspetto. Che si tratti di bellezza, lusso o eleganza, esclusività o durata, ci siamo assicurati di poter dare il meglio“. La nuova carrozzeria dona un’aspetto nuovo a questa Ferrari, che non ha nessuna F50 in circolazione, ed è chiaro che sia stato raggiunto anche un importante risparmio sul fronte del peso.

Per quello che riguarda il comparto tecnico, la struttura galiziana non ha modificato nulla. Il motore resta il portentoso V12 aspirato, in grado di tirare fuori ben 520 cavalli di potenza massima. Il motore è basato su quello montato in F1 in quegli anni, e garantisce la velocità massima di 325 km/h, praticamente un’auto da corsa in grado di viaggiare per le strade di tutti i giorni. Per ciò che riguarda lo scatto da 0-100 km/h, ci vogliono solo 3,87 secondi, che per un’auto di quasi trent’anni fa è un risultato da sogno.

Impostazioni privacy