Tesla, brutto colpo: i cinesi giocano d’anticipo e lo fanno meglio

La Tesla deve affrontare vari guai in questo periodo, ed ora dalla Cina c’è la nuova mazzata. Ecco il gioiello in arrivo.

Il marchio Tesla ha diversi problemi a cui far fronte in questo periodo storico, grattacapi a cui devono far fronte tanti costruttori automobilistici. Tuttavia, la compagnia di Elon Musk ha deluso gli investitori con gli ultimi dati sulle vendite, che sono andati in netto calo nel trimestre estivo, e che hanno portato a diverse decisioni inaspettate, come quella degli ulteriori tagli ai prezzi previsti negli USA e le ricariche gratis promesse per 6 mesi a chi acquisterà le nuove Model 3 e Model Y.

Tesla la Cina fa paura
Tesla assalto cinese (CANVA) – Allaguida.it

Oltre a questo però, c’è da affrontare la grande minaccia che arriva dalla Cina, con un nuovo marchio che si è appena affacciato sulla scena con la voglia di sfidare la Tesla. In particolare, è arrivato un vero e proprio clone di uno dei modelli più assurdi della casa texana, del quale oggi si parla molto. Ecco questo mostro.

Tesla, ecco il clone del Cybertruck dalla Cina

La Cina fa paura alle case europee ed alla Tesla, ed ora c’è una clamorosa novità in arrivo. In particolare, si tratta di un vero e proprio clone del Cybertruck, ovvero il pick-up elettrico che la compagnia di Elon Musk aveva svelato al mondo nel 2019, e le cui consegne sono iniziate proprio in queste ultime ore.

robotruck aitekz
Il Robotruck della Aitekz sfida Tesla (Aitekz.com) – Allaguida.it

Di certo, copiare la sua carrozzeria in acciaio a prova di proiettile non è certo impresa semplice, ma ora è arrivato un modello davvero molto simile. Si tratta del Robotruck della Aitekx che nelle forme lo ricorda e non poco, e che è stato svelato al mondo al Salone di Los Angeles. Secondo quanto riportato da “Autopian“, la sua qualità costruttiva non sarebbe però di un livello paragonabile a quello del Cybertruck.

Infatti, emergono degli spazi irregolari tra i pannelli, oltre ad una porta che non si chiude in maniera troppo precisa ed aderente. Inoltre, emergono anche degli errori di ortografia e di grammatica sul sito web della Aitekx, dove vengono spiegate le varie caratteristiche di questo mezzo. Tuttavia, c’è anche qualche dato positivo, che testimonia comunque una certa qualità in questo modello, anche se poi bisognerà vedere se ciò corrisponderà alla realtà dei fatti.

Si parla di un’autonomia di ben 880 km e di uno scatto che completa gli 0-100 km/h in soli 3,5 secondi, una prestazione quasi da supercar. Inoltre, il Robotruck sarebbe prenotabile versando un acconto di appena 100 dollari, anche se non è molto chiaro il modo in cui è possibile prenotarlo, visto che viene messa in mezzo anche una casella postale.

Secondo quanto emerge, le consegne dovrebbero avvenire attorno al 14 di maggio prossimo, ed ora veniamo ad altri dettagli interessanti. Sembra molto comoda la terza fila di sedili ed un cancello centrale che è pieghevole, ma per il resto, sarà interessante avere maggiori dettagli. Di certo, la Tesla potrebbe preoccuparsi dei prezzi, visto che si parla di una spesa nettamente inferiore rispetto a quella che ci sarà per il Cybertruck. Prossimamente ne sapremo di più.

Impostazioni privacy