Tesla Model S Plaid, il debutto è rimandato di una settimana

L'automobile doveva essere presentata il 3 giugno in un evento a Fremont per dare il via libera alla consegne, ma Elon Musk ha deciso di rimandare il lancio

Tesla Model S Plaid

Foto Tesla

No, non è ancora arrivato il momento per ammirare la Tesla Model S Plaid. Bisognerà attendere ancora una settimana o forse più per il debutto del nuovo modello di Tesla. L’automobile doveva essere presentata il 3 giugno in un evento a Fremont per dare il via libera alla consegne, ma a quanto pare Elon Musk non ha tenuto fede alla sua promessa e ci toccherà pazientare almeno fino al 10 giugno.

Leggi anche: TESLA MODEL S PLAID, L’ELETTRICA DA OLTRE 1.100 CV FIRMATA ELON MUSK

Perché il lancio della Tesla S Plaid è stato rinviato

Il motivo? Pare che Elon Musk ritenga necessario attuare un’ulteriore messa a punto per far sì che la Tesla Model S Plaid sia davvero perfetta. Attualmente, non sono stati forniti ulteriori dettagli sui motivi del ritardo, ma sembra ormai imminente il lancio ufficiale della nuova e attesissima vettura di Tesla. Dotata di un nuovo powertrain con tre motori elettrici, la Model S Plaid dispone di un infotainment con una diversa interfaccia, che forse deve essere meglio ottimizzata, prima di uscire sul mercato. Che sia questa la ragione dietro la decisione di Elon Musk?

Sarà presentata il 10 giugno: novità e soprese da scoprire

Il vero motivo non lo scopriremo mai, ma si spera che non ci siano ulteriori ritardi rispetto alla nuova data annunciata, il 10 giugno 2021. La nuova Model S Plaid, che Elon Musk ha paragonato a un’astronave, vanta prestazioni importanti e può raggiungere la velocità di 322 km/h per passare da 0 a 100 km/h in 2,1 secondi. Il 10 giugno saranno svelati ulteriori dettagli e novità, sia riguardanti il software, sia il nuovo volante. E, conoscendo lo stile Elon Musk, non mancheranno anche le sorprese!

Parole di Linda Pedraglio

Mi chiamo Linda Pedraglio. Sono nata e cresciuta in un piccolo paese vicino al lago di Como, ma, fra studio e lavoro, ho avuto modo di vivere città diverse: l’Erasmus a Helsinki, gli anni dell’università a Milano, il corso di giornalismo a Firenze. Sogno una piccola casa sul lago, piena di libri, che sono il mio affaccio sul mondo, e un orto di pomodori e peperoncini. Attualmente, collaboro con Alanews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection, dove mi occupo di donne, salute e benessere, con qualche incursione nel percorso di emancipazione femminile.