Troppe auto elettriche in Norvegia, mancati introiti per lo Stato da due miliardi di euro

Le auto elettriche, in Norvegia, hanno portato a un buco da 2 miliardi di euro dovuto ai mancati gli introiti fiscali sulla benzina

Tesla Supercharger

Foto Credits Tesla

Le auto elettriche sono una realtà nel panorama automobilistico, ma in alcuni paesi hanno preso addirittura il sopravvento creando un problema allo Stato. Succede in Norvegia dove gli incentivi alla mobilità green hanno spinto la maggior parte degli automobilisti a passare ai modelli elettrici. Questa scelta, però, ha portato il paese scandinavo a dover fare i conti con il mancato introito fiscale causato dal minor impiego di carburanti fossili.

fiat 500 elettrica
Foto Getty Images | EyesWideOpen

Le elettriche hanno causato un buco da 2 miliardi di euro

La stima del buco erariale quantificata dai media norvegesi sarebbe infatti di circa 2 miliardi di euro. Una somma importante dovuta da un lato ai grandi incentivi che il governo ha deciso di concedere a tutti coloro si sono convertiti all’elettrico – come l’esenzione dal pagare l’Iva, le tasse sull’acquisto, il bollo, i pedaggi e i parcheggi – e dall’altro alla mancata entrata erariale dovuta alle tasse su benzina e diesel.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti