Valle d'Aosta in moto: i 5 migliori itinerari per un viaggio panoramico

Un viaggio alla scoperta della Valle d'Aosta in moto seguendo i migliori itinerari che la regione ci offre. Vediamo quindi quali sono i migliori percorsi panoramici da percorrere in moto.

vista aerea valle d'aosta

Foto di Shutterstock | leoks

Una regione immersa nella natura come la Valle d’Aosta non può non offrire degli itinerari spettacolari da percorrere in moto.

Ogni anno meta di moltissimi mototuristi che vogliono immergersi nell’atmosfera magica di questa regione.

Se avete scelto questa regione come tappa di uno dei vostri viaggi in moto in Italia, preparate tutto il necessario, montate in sella e si parte.

Vediamo dunque quali sono i migliori itinerari da fare in moto in Valle d’Aosta.

Valle del Lys: itinerario tra castelli e corsi d’acqua

scorcio valle del lys
Valle del Lys, Valle d’Aosta Foto di Shutterstock | Rostislav Glinsky

Nel cuore della Val d’Aosta, la Valle del Lys è sicuramente una meta molto gettonata dai turisti e dai motociclisti.

Seppur non disponga di percorsi troppo impegnativi, si tratta di un itinerario che vale la pena fare per i panorami che questa zona ha da offrire.

Il tragitto di circa 60 km con partenza da Staffal ed arrivo a Champorcher, è piuttosto semplice e poco impegnativo, ma immerso nella natura delle montagne valdostane e cittadine caratteristiche come Gressoney-Saint-Jean, Gaby, Lillianes e Bard che incontrerete lungo la strada.

Col de Joux: a spasso con la moto sulle Alpi valdostane

vista col de joux
Saint-Vincent, Valle d’Aosta Foto di Shutterstock | KelaVi

Si tratta di un valico della Valle d’Aosta che collega l’Italia con la Francia. Attraverso questo percorso panoramico che collega la valle del Dora Baltea con la Val d’Ayas, avrete la possibilità di ammirare paesaggi magici di montagna che vi rapiranno durante il vostro giro in moto.

La strada, in perfette condizioni è piuttosto impegnativa ma molto avvincente, ricca di curve a gomito e pieghe che si susseguono lungo tutto il tragitto e si inerpicano tra boschi di pini e panorami mozzafiato.

La Strada dei Salassi: itinerario su una delle strade panoramiche più belle

castello saint pierre
Castello di Saint Pierre, Valle d’Aosta Foto di Shutterstock | leoks

La strada dei Salassi è probabilmente una delle strade panoramiche più suggestive della regione. Essa si snoda nei dintorni di Aosta e vi darà la possibilità di conoscere gli aspetti meno conosciuti della zona.

Il tragitto con partenza da Aosta, è tutto un susseguirsi ed alternarsi di natura, borghi meravigliosi e castelli arroccati.

La strada dei Salassi risulta molto appassionante da percorrere in moto piena di curve, tornanti e sali e scendi, il tutto contornato da una vista davvero suggestiva.

La strada del San Bernardo: itinerario in moto con panorami mozzafiato

strada del piccolo san bernardo
Strada del San Bernardo, Valle d’Aosta Foto di Shutterstock | Antonio Petrone

Uno degli itinerari panoramici più belli dell’intero arco alpino, il Gran San Bernardo vi regalerà grandi emozioni.

Collocato tra due imponenti cime quali il monte Bianco ed il Monte Rosa, è un valico alpino che collega Italia e Svizzera.

Il percorso con partenza da Aosta inizia immediatamente con una salita verso le alture nei dintorni del capoluogo, regalandovi sin da subito un panorama da perdere il fiato.

Proseguendo tra le curve e le strade a strapiombo si arriva a Saint-Rhémy-en-Bosses, ultimo paesino prima di addentrarci nel valico vero e proprio.

Da qui la strada si fa stretta e più ripida, gli alberi lasciano spazio a prati di alta quota e la brezza e l’aria pura vi accarezzano dolcemente.

Dora Baltea: percorso in moto lungo il corso del fiume

panorama strada dora baltea
Doire de Ferret, Valle d’Aosta Foto di Shutterstock | Zocchi Roberto

L’itinerario che vi proponiamo lungo le sponde del fiume Dora Baltea, vi regalerà paesaggi naturali con contrasti di colori mozzafiato.

Il percorso che va da Aosta sino al Forte de Bard ha un tracciato davvero entusiasmante, ricchissimo di curve e costeggerete costantemente le sponde del fiume.

Immaginatevi già su questa strada con il rumore del fiume che scorre da un lato e la vista di montagne e vegetazione dall’altro, quasi idilliaco!

Parole di Susanna Cicconi