Verstappen, attacco frontale a Wolff: le sue parole taglianti fanno rumore in tutto il mondo

Il bicampione del mondo della Red Bull Racing, Max Verstappen, ha risposto alle provocazioni di Toto Wolff. E’ guerra aperta tra i due.

Toto Wolff aveva definito irrilevanti i primati stabiliti dall’olandese nel 2023. La Mercedes sfiorò la stagione perfetta nel 2016. Non ottennero il record di tutti i Gran Premi vinti solo perché si ruppe il motore di Hamilton in Malesia e, nella tappa di Barcellona, il #44 e Nico Rosberg si buttarono fuori al primo giro in un crash che è passato alla storia.

Verstappen, attacco frontale a Wolff
Scontro frontale tra Verstappen e Wolff (Ansa) allaguida.it

Per la casa anglo-tedesca sarebbe uno smacco vedere la Red Bull Racing vincere tutte le tappe del Mondiale. Max Verstappen, intanto, ha siglato il record di 10 trionfi di fila, superando Sebastian Vettel che, nel 2013, si era fermato a 9. L’olandese segnerà quasi, certamente, il primato del maggior numero di successi in una singola annata, andando a ritoccare le 15 vittorie della scorsa annata.

Ad 8 GP dalla fine del campionato, il figlio d’arte di Jos è già a quota 12 e sembra che nessuno possa fermarlo. Nell’abitacolo della RB19, motorizzata Honda, Max ha trovato il suo perfetto habitat. Non avrebbe mai potuto sognare auto più forte, dopo aver tanto sofferto nella precedente era ibrida. La Mercedes, infatti, ha dominato in lungo e in largo per 8 anni fila.

Dopo la perdita del Mondiale 2016, Lewis Hamilton è rimasto concentrato sul suo obiettivo, strappando 4 titoli di fila. E’ andato vicinissimo anche all’ottavo riconoscimento che lo avrebbe elevato lì dove nessuno è mai salito prima. Fu proprio Max Verstappen a levargli la possibilità di trionfare ad Abu Dhabi nel 2021 con un sorpasso all’ultimo giro che rimarrà nella storia della categoria regina del Motorsport.

La bordata di Verstappen a Wolff

Max Verstappen non è fissato con i record, ma di sicuro non gli dispiace aver raggiunto le dieci vittorie di fila. Vuole continuare a dominare, senza lasciare nemmeno le briciole agli avversari. Alla vigilia della tappa di Singapore il #33, oggi numero 1 della griglia, ha risposto alle provocazione di Wolff. I suoi record sono reali e non validi solo per Wikipedia.

La bordata di Verstappen a Wolff
Mercedes vs Red Bull (Ansa) allaguida.it

Non sono deluso dalle sue dichiarazioni. Ha fatto una gara di mer*a (il team Mercedes a Monza, ndr), sarà stato alterato per la loro prestazione. Appare un dipendente del nostro team, tuttavia fortunatamente non lo è“, ha annunciato nella press conference uno sprezzante Verstappen. Quest’ultimo ha dimostrato in più di una occasione di avere molto carattere.

A quasi 26 anni è già un veterano del circus. Tra poche settimane celebrerà il suo terzo mondiale in carriera. Max ha sottolineato che occorrerebbe apprezzare il successo dei rivali. La Red Bull Racing ha sempre mostrato rispetto per i traguardi raggiunti dalla Mercedes in passato. Ora il dominio dei tori inizia ad infastidire non poco i team rivali e potrebbe durare ancora molto a lungo.

La Red Bull Racing è riuscita ad indovinare il progetto come nessun’altra squadra, pur rispettando nel 2022 il budget cap. Hanno gli uomini migliori in tutte le aeree e il pilota, al momento, più forte del circus. In futuro potrebbe arrivare un altro giovane fenomeno. Nessuno sembra in grado di poter arrestare Max Verstappen.

Impostazioni privacy