Vespa Pic Nic, edizione speciale per le gite fuori porta

L'iconica due ruote rinasce in edizione speciale pensata per chi ama prendere la moto e lasciarsi la città alle spalle

Vespa Pic Nic

Vespa Pic Nic - Foto credits Piaggio press

Il sogno di molti motociclisti è quello di salire su una Vespa e lasciarsi la città alle spalle. Adesso proprio il mitico due ruote firmato Piaggio, però, con la sua versione speciale, è stato ripensato proprio per questo, per una gita fuori porta con tutto il necessario.

È questa l’idea dietro Vespa Pic Nic, edizione special pensata proprio per una scampagnata lontana dalla città e assaporare momenti di gioia. Dotata di un equipaggiamento dedicato pensato per vivere al meglio i momenti all’aria aperta, Vespa Pic Nic è accompagnata da un elegante cestino realizzato in legno intrecciato di rattan, contenente una comoda borsa termica rimovibile, e dall’immancabile telo.

Vespa rinasce in edizione speciale

Realizzato in uno speciale tessuto jacquard che riprende il motivo del cestino intrecciato, il telo è resistente all’acqua e rappresenta perciò l’accessorio ideale per qualsiasi attività outdoor. Sia il cestino sia il telo, impreziositi dal logo Vespa Pic Nic, possono essere trasportati comodamente sui portapacchi posteriore e anteriore cromati, di serie su questa speciale versione, arricchiti da una cinghia in cuoio marrone che funge anche da manico per trasportare agevolmente a mano il telo ripiegato.

Pensata nelle colorazioni Verde Pic Nic e Grigio Pic Nic con eleganti grafiche sulle fiancate, Vespa Pic Nic è inoltre caratterizzata da una sella dedicata bicolore, nella quale la seduta beige è accostata a una fascia posteriore color testa di moro con un particolare motivo a intreccio.
La tonalità testa di moro compare anche negli inserti in gomma sulle pedane poggiapiedi e sul frontale, nei fregi del tipico cravattino. L’allestimento si distingue anche per i profili della scocca cromati e per i cerchi ruota verniciati in grigio con bordi diamantati. Come su ogni edizione speciale di Vespa, una targhetta sul retroscudo ne identifica la serie.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti