Viaggi in auto, come caricare i bagagli senza rischiare la multa

Quando si viaggia in auto è fondamentale sistemare le valigie in maniera corretta: ecco come caricare il bagagliaio dell'auto senza rischiare la multa

Viaggi in auto, come caricare i bagagli senza rischiare la multa

Le vacanze, per la maggior parte degli italiani, rappresentano il momento ideale per caricare l’auto e lasciarsi alle spalle tutti i pensieri avuti nel corso dell’anno. Tra chi è in partenza e chi si appresta a tornare nella propria città per riprendere la consueta routine, una delle operazioni alle quali nessuno sfugge è quella della sistemazione delle valigie in macchina. Ma anche caricare il bagagliaio della propria auto è una di quelle cose che richiede metodo e attenzione, soprattutto per evitare multe che comportano la perdita di 3 punti della patente, il pagamento di una sanzione da 84 a 335 euro e anche il ritiro temporaneo della carta di circolazione e della patente, almeno sino alla sistemazione corretta del carico. Ecco, quindi, una rapida guida su come sistemare i bagagli in auto senza incorrere in sanzioni.

Come caricare i bagagli in auto, le regole e i consigli

La prima cosa da ricordare quando si sistemano i bagagli in auto è quella di garantire sicurezza e visibilità al guidatore: mai, infatti, il lunotto posteriore – così come il cruscotto e la cappelliera – deve essere coperto da zaini, borse o valigie perché la visuale deve sempre essere ottimale. In secondo luogo, poi, è bene distribuire i pesi in maniera uniforme per evitare che ci siano squilibri fra la parte destra e quella sinistra della macchina. Importante, poi, è anche il posizionamento stesso delle valigie: le più pesanti vanno posizionate sul fondo, in basso e il più possibile vicino allo schienale. Nel caricare il bagagliaio della propria auto, poi, è importante ricordarsi di lasciare a portata di mano uno zainetto con le cose più utili.

Leggi anche: auto familiari, le migliori sul mercato 2020

Limiti e multe, cosa dice il Codice della Strada

Pensando a come caricare i bagagli in auto, poi, è bene avere uno schema mentale: la logica dovrebbe essere quella di caricare per ultime le cose che dovranno essere scaricate per prime lasciando sopra a tutto ciò che potrebbe servirci durante il viaggio come una bottiglia d’acqua o, ad esempio, il triangolo oppure il giubbotto catarifrangente. Sistemare i bagagli in auto in maniera errata, infatti, può costare caro non solo dal punto di vista della praticità, ma anche da quello economico. Le multe, in questo caso, sono piuttosto care. L’articolo 164 stabilisce che i bagagli non devono costituire un intralcio alla visibilità del conducente, impedirgli di muoversi o compromettere la stabilità della vettura. Il carico, inoltre, non deve superare, per i limiti di sagoma, i quattro metri di altezza, i dodici metri di lunghezza compreso il traino e i 2,55 metri di lunghezza mentre gli accessori mobili non devono sporgere oltre la sagoma o strisciare a terra; qualora una di queste regole venisse trascurata la multa va dagli 84 ai 335 euro, ai quali si possono aggiungere anche 3 punti patente. Ulteriori sanzioni, inoltre, sono previste qualora il peso, indicato sulla carta di circolazione, risulti eccessivo; se il veicolo a pieno carico supera di oltre il 5% la soglia indicata nel libretto si va da un minimo di 41 euro fino a un massimo di 1.682 euro.


Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti