Volkswagen Golf, la nuova generazione potrebbe non arrivare

Il colosso tedesco starebbe pensando di non dare vita a una nuova generazione di Golf per via delle nuove normative sulle emissioni

Volkswagen Golf

Volkswagen Golf - Foto credits Volkswagen press

La nuova Volkswagen Golf potrebbe non vedere mai la luce. L’azienda tedesca, infatti, non ha ancora deciso se dare vita alla nona generazione di una delle sue vetture più famose e, come ammesso da Thomas Schafer in una intervista a Welt, la decisione potrebbe essere quella di non dare un futuro alla Golf per via dell’aumento dei costi di sviluppo delle auto con motore a combustione interna.

Nei prossimi anni è previsto l’arrivo della normativa Euro 7 che, secondo Schafer, farà aumentare i prezzi di un’auto con motore a combustione tra i 3mila e i 5mila euro, costi che decreterebbero la fine delle auto da 10mila euro proprio perché la conformità dei motori a combustione alle normative più severe sulle emissioni aumenterà i costi di sviluppo.

Volkswagen dice addio a Golf?

Se un restyling di Golf sembra probabile, con i vertici che stanno già lavorando al facelift di metà carriera, la progettazione di una nuova generazione con motore a combustione interna potrebbe non valere la pena visto che difficilmente avrà il tradizionale ciclo di vita di 7-8 anni. Il modello attuale è infatti in circolazione dal 2019 e probabilmente riceverà un restyling l’anno prossimo o nel 2024 e questo sarà venduto per altri tre o quattro anni.

Una potenziale Golf con qualche ritocco, quindi, arriverebbe nel 2027, termine ultimo prima che nel Vecchio Continente si inizino a vendere solo auto elettriche. Alcuni mercati europei, però, potrebbero decidere di passare ai veicoli elettrici prima di quella data, con conseguente impatto sulle vendite della Golf, limitandone la disponibilità. Ecco perchè appare sempre meno probabile avere una nuova generazione di una delle best selle dell’auto.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti