Volkswagen Golf R 20 Years, la più potente con 333 CV

La Volkswagen festeggia il 20° anniversario della Golf R con un modello speciale dedicato

Volkswagen Golf R 20 Years ha ben 333 CV

La Golf R fa parte della gamma Volkswagen dal 2002. E ora il marchio la omaggia festeggiando questo traguardo con un modello speciale dedicato. La Volkswagen Golf R 20 Years, che sarà introdotta da giugno con un particolare equipaggiamento.

Dopo aver lanciato sul mercato la prima Golf R32, a distanza di 20 anni arriva quindi una Golf R ancora più potente. E si passa dai 241 CV di quel bolide primogenito a ben 333 CV della R 20 Years. E’ lei ora la Golf più potente di sempre. Con il suo motore turbo a quattro cilindri da 2,0 litri e 245 kW (333 CV) supera, infatti, la potenza dell’attuale Golf R di ben 13 CV.

Grazie a questo boost di cavalli, la nuova versione ad alte prestazioni sarà in grado di coprire lo scatto da 0 a 100 km/h in meno di 4,7 secondi e di raggiungere una velocità massima di 268 km/h. 

Performance esaltanti per Volkswagen Golf R 20 Years

La potenza della Volkswagen Golf R 20 Years risulta evidente già all’avviamento del motore. L’Emotion Start selezionabile dal conducente attiva un aumento del regime iniziale con valori fino a 2500 giri e un’acustica del motore particolarmente incisiva, che accrescono ulteriormente le aspettative rispetto alla tipica esperienza offerta dalle vetture R.

In caso di passaggio manuale alla marcia superiore nelle modalità S ed S+, il cambio DSG fornisce un feedback del cambio e della catena cinematica percettibile a ogni azionamento della levetta di comando destra.

Volkswagen Golf R 20 Years la più potente di sempre

Inoltre, la regolazione ottimizzata del motore consente una variazione di carico particolarmente immediata. Grazie al precarico del turbocompressore, nella marcia con carico parziale questo viene mantenuto a un regime costante, permettendo un più rapido sviluppo di potenza nella successiva fase di accelerazione.

Anche la valvola a farfalla aperta nelle fasi di rilascio migliora la dinamica e le performance su strada . In caso di decelerazione e nuova accelerazione, infatti, consente un più rapido aumento della coppia motrice, migliorando notevolmente la risposta del motore. Nelle situazioni di marcia sportive la Golf R 20 Years risulta così maggiormente dinamica e stabile.

Dotazioni di serie R-Performance

La Golf R 20 Years è dotata di serie del pacchetto “R-Performance” della Golf 8 R (come il Torque Vectoring R-Performance in combinazione con il Driving Dynamics Manager e i profili di guida aggiuntivi “Special” e “Drift”). Il nuovo modello speciale è anche valorizzato da highlight dal design particolare. Nella parte posteriore, lo spoiler sul tetto enfatizza il look da corsa della vettura. Inoltre, la Golf R 20 Years prevede di serie cerchi in lega Estoril da 19″.

Una caratteristica inedita. Plancia e rivestimenti delle porte presentano di serie inserti decorativi in carbonio. La Volkswagen Golf R 20 Years è infatti la prima Volkswagen a essere commercializzata con questi pregiati elementi di design.

Volkswagen Golf R 20 Years dettaglio interni

All’interno, il modello celebrativo è abbellito da loghi R in blu, ad esempio nella parte inferiore del volante sportivo multifunzione. Anche la chiave con logo analogo sul cappuccio lascia intendere l’eccezionalità dell’auto su cui ci si appresta a salire.

Come tutti i modelli Golf, anche la Golf R 20 Years viene prodotta nello stabilimento di Wolfsburg, la patria della Golf. La nuova vettura sarà messa in commercio a partire da metà 2022.

La Golf R 20 Years viene proposta in diversi mercati europei, in alcuni mercati extraeuropei e in America del Nord. La vettura, che sostituisce la R “standard” nei listini italiani, sarà ordinabile solo fino alla metà del 2023 a partire da 59.600 euro.

Parole di Riccardo Mantica

Nell’editoria online dal 2001 quando scrivere per il web era una chimera. Pubblicista dal 2005, blogger per caso nel 2010, ha vissuto l’avvento del web 2.0 e dei social network condividendone gioie e dolori. Le passioni coltivate negli anni per sport, motori e tecnologia sfociano oggi anche nel panorama della mobilità sostenibile. Il motto preferito? Guardare sempre avanti senza dimenticare il passato. Stay tuned!