Volkswagen ID.3, al via gli ordini con i prezzi ufficiali dell'elettrica

La serie speciale di lancio dell’innovativa elettrica Volkswagen sarà disponibile in tre versioni con dotazioni inedite per il segmento delle elettriche

Volkswagen ID.3 in strada

Inizia la rivoluzione elettrica Volkswagen. La Volkswagen ID.3, utilitaria 100% elettrica della casa di Wolfsburg, potrà essere ordinata dal 17 giugno con consegne durante l’estate. Coloro che avevano aderito al pre-booking potranno ordinare la propria ID.3 1ST edition, la serie speciale di lancio dell’elettrica Volkswagen. Dopo il Maggiolino e la Golf elettrificate, la ID.3 rappresenta la terza pietra miliare, pronta a rendere la mobilità elettrica alla portata degli automobilisti.

Continua a leggere

Continua a leggere

In comune alle tre versioni ID.3 1ST edition c’è la dotazione meccanica basata, con batteria da 58 kWh effettivi di capacità in grado di garantire un’autonomia di 420 km nel ciclo Wltp e motore elettrico da 150 kW di potenza, a cui si aggiungono le nuove caratteristiche della piattaforma modulare elettrica Meb a zero emissioni con la possibilità di ricevere aggiornamenti Ota (over-the-air) successivi all’acquisto.

Il prezzo di partenza è di 37.350 euro per la ID.3 1ST, 43.650 euro per la ID.3 First Plus, 47.950 euro per la ID.3 First Max, cifre dalle quali possono essere detratti fino a 6.000 euro di incentivo statale in caso di rottamazione.

Vantaggi di ricarica Volkswagen

Due vantaggi dedicati agli aderenti al pre-booking che acquisteranno una ID.3 1ST edition sono i 2.000 kWh o 600 Euro di ricarica inclusa con We Charge, che per un anno offrirà la possibilità di ricaricare gratuitamente in tutta Europa attraverso una tessera dedicata o un’applicazione per smartphone, e l’agevolazione del valore di 600 Euro per l’acquisto di una wallbox marchiata Elli, l’azienda fornitrice di soluzioni energetiche del Gruppo Volkswagen.

Continua a leggere

Continua a leggere

Dotazioni della Volkswagen ID.3

Tra gli equipaggiamenti specifici della ID.3 c’è l’ID. Light, un sistema di luci dinamiche interne che interagiscono con il conducente, fornendogli informazioni intuitive su diverse funzioni dell’auto. L’ID. Light può rispondere all’interlocutore che sta utilizzando il controllo vocale, segnalare al conducente la direzione di svolta indicata dal navigatore, avvertire di un pericolo imminente rilevato dai sistemi di assistenza alla guida, avvisare di una telefonata in arrivo oppure, più semplicemente, segnalare lo stato di ricarica della batteria o l’apertura e chiusura delle porte.

Un’innovazione inedita per le auto di serie al debutto sulla Volkswagen ID.3 è l’head-up display con realtà aumentata (AR), che proietta sul parabrezza informazioni relative alla navigazione e agli assistenti di guida, dando però l’impressione che siano visualizzate alcuni metri davanti alla vettura, nel mondo reale. Un altro elemento d’interazione della ID.3 molto avanzato, che ne rende unica l’esperienza di guida, è il Natural Voice Control, il sistema di comando vocale che grazie alla tecnologia Machine Self-Learning è in grado di apprendere costantemente dai comandi vocali che riceve.

Un ulteriore segno distintivo della ID.3 sono i fari LED Matrix con tecnologia IQ.LIGHT, che con il loro aspetto unico e la loro capacità di muoversi, per esempio verso il conducente quando si avvicina all’auto, ricordano l’occhio umano. Questi proiettori, insieme alle strisce LED che collegano i fari anteriori al logo centrale, ai fari posteriori dal disegno dedicato e alla proiezione luminosa dagli specchietti esterni laterali, rendono inconfondibile l’aspetto notturno dell’elettrica compatta Volkswagen.

Continua a leggere

Continua a leggere

La serie speciale di lancio della Volkswagen ID.3 è disponibile in tre versioni, ciascuna con una configurazione dedicata. Sarà possibile scegliere tra quattro colori esterni: Bianco Ghiaccio metallizzato, Grigio Manganese metallizzato, Turchese Makena metallizzato o Moonstone Grey pastello.

Parole di Riccardo Mantica

Nell’editoria online dal 2001 quando scrivere per il web era una chimera. Pubblicista dal 2005, blogger per caso nel 2010, ha vissuto l’avvento del web 2.0 e dei social network condividendone gioie e dolori. Le passioni coltivate negli anni per sport, motori e tecnologia sfociano oggi anche nel panorama della mobilità sostenibile. Il motto preferito? Guardare sempre avanti senza dimenticare il passato. Stay tuned!

Da non perdere