Volkswagen ID. Buzz, al via la produzione di serie

Il mitico furgoncino, rinato in chiave 100% elettrica, sarà prodotto in serie nella stabilimento di Hannover

Volkswagen ID.Buzz

Volkswagen ID.Buzz - Foto credits Volkswagen press

Mancava solo l’ultimo tassello, una pure formalità, ma adesso è arrivato anche quello: nello stabilimento di Hannover, impianto storico di Volkswagen Veicoli Commerciali, è ufficialmente partita la produzione di serie di Volkswagen ID. Buzz. Il veicolo, che fino a due anni fa sembrava una scommessa azzardata del marchio tedesco, quindi un’auto di serie che riporterà così il mitico Bulli, seppur in chiave moderna, sulle strade di mezzo mondo.

L’inizio della produzione ufficiale è stato celebrato con una cerimonia a cui hanno presenziato il management dell’impianto e una rappresentanza dei dipendenti impiegati nella produzione. Insieme a Zwickau ed Emden, Hannover diventa così il terzo polo elettrico di Volkswagen, dove insieme con ID. Buzz vengono prodotti anche gli altri van del marchio. Le prime consegne sono attese in Germania per l’autunno 2022.

Impegnati oltre 4 mila dipendenti

Il mitico van tanto caro ai figli dei fiori negli anni ’60 e ’70 tornerà così a solcare le strade del pianeta e a produrlo sarà proprio l’impianto di Hannover che rischiava grosso dopo la perdita di Amarok e il futuro ridimensionamento nell’assemblaggio di Transporter.

Una rinascita, quindi, non solo per il Bulli ma anche per l’impianto tedesco nel quale saranno impegnati circa 4 mila dipendenti, sottoposti a un’adeguata formazione proprio per dare vita al nuovo Volkswagen ID. Buzz, il furgoncino 100% elettrico che punta a ricalcare il successo dell’illustre predecessore.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti